Diana Ross, Eminem e Jack White si esibiscono davanti a migliaia di persone mentre un ex pugno nell’occhio di Detroit torna in vita

DETROIT (AP) – Innumerevoli dei più grandi artisti esportatori di Detroit, tra cui Diana Ross, Eminem e Jack White, sono saliti sul palco giovedì sera in un paesaggio sonoro pulsante, alla vigilia della storica riapertura di un edificio di 18 piani che da tempo simboleggia il declino della loro città natale.

Il programma di oltre 90 minuti “Live from Detroit: The Concert at Michigan Central” ha celebrato la rinnovata stazione ferroviaria della città, che aprirà al pubblico venerdì, sei anni dopo che Ford Motor Co. ha preso il controllo dell’edificio e più di tre decenni da allora. L’ultimo treno partì.

La stazione centrale vuota del Michigan cadde in rovina e divenne un simbolo del declino della Motor City. Questo fino al 2018, quando Ford ha annunciato che avrebbe acquistato l’edificio e strutture adiacenti come parte dei piani della casa automobilistica per un campus incentrato sui veicoli a guida autonoma.

“Sei anni fa ci siamo riuniti qui, sognando ciò che era possibile. “Abbiamo osato sognare che questa stazione, che era diventata il simbolo di una città distrutta, potesse brillare ancora una volta come simbolo della Motor City”, ha detto Bill Ford. , CEO della sua omonima azienda, davanti alla folla prima che la star della Motown Ross aprisse i festeggiamenti con “I’m Coming”.

L’evento all’aperto tutto esaurito, trasmesso in streaming dal vivo su Peacock, prevedeva anche esibizioni di Big Sean, The Clark Sisters, Common, Fantasia, Melissa Etheridge e la Detroit Symphony Orchestra. Tra i relatori c’erano la leggenda dei Detroit Lions Barry Sanders, le attuali star dei Lions Jared Goff e Amon-Ra St. Brown e gli attori Taylor Lautner e Sophia Bush. Gli organizzatori hanno detto che all’evento hanno partecipato 20.000 persone. Sono previste più di 60.000 persone che visiteranno la stazione ferroviaria nei prossimi dieci giorni.

READ  La casa di Cara Delevingne a Los Angeles è stata distrutta da un incendio

“Per gran parte della mia vita è stato solo un pugno nell’occhio”, ha detto Big Sean della stazione ferroviaria. “È un’oasi nel mezzo della città. È una metafora per tutti noi: il nostro tempo è adesso.”

Il concerto è stato prodotto da Eminem e dal suo manager di lunga data Paul Rosenberg. Eminem non era programmato per esibirsi in un concerto, ma ha sorpreso i partecipanti chiudendo lo spettacolo con un set emozionante che includeva il suo nuovo singolo “Houdini”, “Not Afraid” e, più appropriatamente, “Welcome 2 Detroit”.

L’apparizione di Eminem potrebbe essere stata il momento clou della serata per i presenti, ma la performance di White non è stata da meno.

Quando annunciò che lui e la sua band avrebbero “suonato alcune canzoni stasera che erano state scritte a pochi isolati da qui”, White ricevette una risposta tonante quando suonò gli accordi di apertura dell’inno “Seven Nation Army”, che lui registrato quando era un membro dei White Stripes. White, cresciuto non lontano da MCS, teneva la chitarra alta sopra la testa con una mano mentre i fuochi d’artificio illuminavano la stazione dietro di lui.

L’imponente struttura era stata devastata per anni da spazzini ed esploratori urbani e si ergeva sopra il quartiere di Corktown a Detroit. La stazione ora fungerà da punto di riferimento per il vasto Mobility Innovation District di 30 acri (12 ettari) e per l’emergente Corktown. Si prevede che il progetto creerà migliaia di posti di lavoro legati alla tecnologia. Nuovi ristoranti, hotel e altre attività del settore dei servizi si stanno già trasferendo a Corktown e nelle sue vicinanze.

READ  La star di Whale Brendan Fraser si scusa con San Francisco

La riapertura della stazione ferroviaria arriva anche in un momento in cui Detroit sta vivendo una sorta di rinascita.

Un decennio dopo essere emersa da una dolorosa bancarotta, la città ha stabilizzato le sue finanze, fermato le perdite di popolazione e fatto progressi nell’eliminazione del degrado nei suoi 360 chilometri quadrati. Ad aprile è stata assunta Detroit Record di presenze per il Draft NFL Quando più di 775.000 fan si sono riversati in centro per tre giorni.

“Mi piace vedere tutti felici nella nostra città”, ha detto Bill Ford.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply