Novembre 27, 2021

Watchitalia.it

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Watch Italia

Dopo la cacciata di Erdogan, la lira turca è scesa

Il 12 ottobre 2021, un cambio valuta detiene le banconote in rupia turca presso l’ufficio di cambio valuta ad Ankara, in Turchia. REUTERS / Cagla Gurdogan

ISTANBUL, 24 ott (Reuters) – La lira turca si è indebolita all’1,6% contro il dollaro nei primi scambi asiatici a seguito dell’ordine del presidente Tayyip Erdogan di espellere gli ambasciatori degli Stati Uniti e di altri nove Paesi occidentali. Per saperne di più

Dopo che la Banca centrale turca (CBRD) ha tagliato il suo tasso ufficiale di 200 punti base, è stata una mossa scioccante pianificata che gli economisti e i legislatori dell’opposizione fossero irresponsabili nonostante l’aumento dell’inflazione. Per saperne di più

La lira ha toccato un minimo di 9,75 alle 18,5 GMT di domenica. Due banchieri hanno attribuito la debolezza iniziale dei commenti di Erdogan di sabato. È diminuito di quasi il 24% finora quest’anno.

“Sono preoccupato… per i mercati finanziari turchi lunedì.

“Sappiamo tutti che il governatore della banca centrale Sahab) non ha alcun mandato per aumentare i tassi, quindi l’unica sicurezza è spendere le riserve in valuta estera che CBRT non ha”.

Erdogan ha detto sabato di aver chiesto al suo ministero degli Esteri di espellere gli ambasciatori che chiedevano il rilascio di Osman Guard, un uomo d’affari e filantropo che era stato in prigione per quattro anni senza essere stato condannato.

Fino a domenica sera non vi era alcuna indicazione che il ministero degli Esteri avesse ancora rispettato la direttiva del presidente, che avrebbe aperto una profonda spaccatura con l’Occidente durante i 19 anni di governo di Erdogan.

Gli oppositori politici di Erdogan hanno affermato che la sua richiesta di espellere gli ambasciatori era un tentativo di distogliere l’attenzione dai problemi economici della Turchia, mentre i diplomatici ritenevano che gli sgomberi potessero ancora essere evitati. Per saperne di più

READ  I palestinesi accusano Shakeel di avere un surplus da pesare sull'economia della Cisgiordania

Le banche statali turche avrebbero dovuto tagliare i costi dei prestiti di circa 200 punti base lunedì, a seguito di un taglio di tre punti da parte della banca centrale la scorsa settimana, secondo tre persone del piano. Per saperne di più

Rapporto aggiuntivo di Nevzat Devranoglu; Scritto da Darren Butler; Montaggio di Alison Williams e Kevin Liffey

I nostri standard: Politiche della Fondazione Thomson Reuters.