È morto all’età di 75 anni Evan Reidman, produttore e regista di ‘Ghostbusters’

È morto Evan Reidman, l’influente regista e produttore dietro le commedie più amate del tardo 20° secolo, da “Animal House” a “Ghostbusters”. Ha 75 anni.

La sua famiglia ha detto all’Associated Press che Reidman è morto tranquillamente nel sonno sabato notte nella sua casa di Montecito, in California.

“La nostra famiglia è in lutto per la perdita inaspettata di un marito, padre e nonno che ci hanno sempre insegnato a cercare la magia nella vita”, hanno detto i bambini Jason Reidman, Catherine Reidman e Carolyn Reidman in una dichiarazione congiunta. “Siamo confortati dal fatto che il suo lavoro di regista abbia portato risate e gioia a innumerevoli persone in tutto il mondo. Poiché personalmente piangiamo, speriamo che coloro che lo conoscono nei suoi film lo ricordino sempre.

La grande occasione di Reidman, noto per le brutte battute che catturano l’atmosfera del loro tempo, è arrivata con il dispaccio cattivo della confraternita del college “National Lamboons Animal House” che ha prodotto. Ha interpretato Phil Murray nel film del campo estivo “Polpette” e poi di nuovo in “Stripes” del 1981, ma il suo successo più significativo è arrivato in “Ghostbusters” del 1984.

La commedia soprannaturale irrispettosa con Murray, Dan Aikroyd, Harold Ramis, Ernie Hudson, Sigourney Weaver e Rick Moranis non solo ha incassato quasi 300 milioni di dollari in tutto il mondo, ma ha anche vinto due Oscar e ha creato un vero franchise. , “Ghostbusters: After Life”, uscito l’anno scorso. Diretto da suo figlio, il regista Jason Reidman.

Miniatura del video di Youtube

Paul Feek, che ha diretto il remake del 2016 di “Ghostbusters”, ha twittato di essere rimasto scioccato.

“Ho avuto l’onore di lavorare a stretto contatto con Ivan ed è stata sempre un’esperienza di apprendimento”, ha scritto Feek. “Ha diretto alcune delle mie battute preferite di tutti i tempi. Tutti gli dobbiamo molto in termini di umorismo.

READ  La cantante pop brasiliana Marilia Mendonசாa muore in un incidente aereo all'età di 26 anni

Il comico e attore Kumail Nanjiani ha dichiarato su Twitter di essere “un eroe”. “Il numero di grandi film che ha prodotto è ridicolo”.

Altri film importanti che ha diretto sono stati “Twins”, “Kindergarten Cop”, “Dave”, “Junior” e “Six Days, Seven Nights” del 1998. Ha prodotto “Beethoven”, “Old School” e “Eurotrip” e molti altri, incluso il film di suo figlio candidato all’Oscar “Up in the Air”.

È nato nel 1946 a Komorno, in Cecoslovacchia, dove suo padre possedeva la più grande fabbrica di aceto del paese. Sua madre Auschwitz è sopravvissuta e suo padre era in opposizione. Quando i comunisti iniziarono a imprigionare la borghesia dopo la guerra, i Reidman decisero di scappare, Evan Reidman aveva 4 anni. Salparono su una barca diretta a Vienna.

Ricordo di aver detto all’AP nel 1979 “Flash of scene. Ho dormito con gli occhi aperti. I miei genitori avevano paura che fossi morto.

I Reedmen si sono uniti a un cugino a Toronto, dove Ivan ha mostrato le sue opzioni nel mondo dello spettacolo: avviare un teatro giocattolo, intrattenere nei campi estivi e suonare in un caffè con una band folk. Ha studiato musica e recitazione alla McMaster University di Hamilton, in Ontario, e ha iniziato a realizzare cortometraggi.

Con gli amici e $ 12.000, Reidman ha prodotto il film di nove giorni “Cannibal Girls”, che è stato concordato per essere distribuito da American International. Ha co-prodotto la recensione televisiva settimanale “Greed” con Dan Aikroyd con un budget di $ 500 e si è unito al team di Lamboon nella sua recensione off-Broadway con John Belushi, Guilda Ratner e Murray. Ciò portò presto alla “casa degli animali”.

Dopo l’enorme successo di “Animal House”, Reidman ha raccolto fondi per gestire “Meatballs”, che sarebbe stato più controllabile dell’hard-R “Animal House”.

READ  Elon Musk ha deciso di non unirsi al gruppo Twitter

Ha scelto di scegliere Murray, che sarebbe stata una svolta significativa per il comico, ma in seguito Reidman ha detto che non sapeva se Murray sarebbe effettivamente apparso fino al primo giorno di riprese. Ma è stato l’inizio di una proficua e duratura collaborazione che avrebbe prodotto la commedia di guerra “Stripes”, ha detto Reidman, che pensava fosse la strada da percorrere per la premiere di “Polpette” e “Ghostbusters”.

Nella sua prima commedia importante, Reidman ha recitato insieme a Schwarzenegger nel film “Twins” al fianco di Danny Tivito. C’era incertezza sul piano, con tutti che perdevano lo stipendio per una quota dei profitti, che si è rivelato un affare redditizio quando hanno raccolto $ 216 milioni contro il budget di produzione di $ 18 milioni. sett. Nel 2021, è stato annunciato che Reidman avrebbe diretto il suo cast originale e avrebbe lavorato al sequel “Triplets” con Tracy Morgan nei panni del fratello perduto da tempo.

Quando il “Sbirro dell’asilo” arrivò negli anni ’90, Reidman si era affermato come il comico di maggior successo della storia. Sebbene non sia padre di tre figli, Schwarzenegger potrebbe averlo preparato per il difficile compito di dirigere 30 bambini dai 4 ai 7 anni in una commedia.

Nella commedia politica “Dave”, Kevin Klein ha interpretato un uomo normale che si è raddoppiato al presidente americano, il che ha dato a Reidman una leggera deviazione. Roger Ebert scrisse all’epoca: “Gran parte delle prove di questo film non è quello che fai, ma come lo fai: il movimento di Evan Reidman e la sceneggiatura di Gary Rose hanno trasformato Dave in un meraviglioso intrattenitore usando intuizione e passione”.

READ  Joel McHale afferma che Don Lewis non ha rilasciato Doug Carol Baskin

Reidman ha rallentato come regista dopo la commedia horror del 1998 “Six Days, Seven Nights” di Harrison Ford e Anne H. – “Evolution”, “My Super X-Girlfriend”, “No Strings Attached” e Draft Day, 2014.

Ma ha continuato la produzione. La sua compagnia, la Montecito Pictures Co., ha prodotto il primo film di Todd Phillips, “Road Travel”. Anche con “Ghostbusters: After Life”, si è ritrovato nel circuito della stampa con suo figlio, tagliando il traguardo e regalando a entrambi momenti emotivi. Jason Reidman, che aveva 7 anni quando è uscito l’originale, ha aggiunto alcuni riferimenti alla sua “vita nata” come i film di suo padre “Beethoven” e “Cannibal Girls”.

“Eseguire ‘Ghostbusters Afterlife’ è stato assolutamente intimidatorio”, ha detto Jason Reidman l’anno scorso. “Sono fortunato a sedermi accanto a mio padre e farlo”.

Quando gli è stato chiesto perché il film del 1984 continuasse ad essere così affascinante, Reidman ha detto all’AP che era difficile da definire.

“Ho sempre avuto una sorta di atteggiamento onesto nei confronti dell’umorismo”, ha detto. “Anche se era un film horror e una commedia, l’ho preso sul serio e ho sentito che dovevi affrontarlo in un modo realistico e onesto”.

Ha sempre preso sul serio il potere dell’umorismo e delle risate.

“Il più grande cliché è quanto sia pessima la commedia, ma ovviamente nessuno paga davvero quel rispetto”, ha detto al Los Angeles Times nel 2000. “È una cosa viscerale, la risata. Quindi è un lavoro molto preciso e complicato arrivare al punto in cui può far ridere un pubblico di 600 persone…

___

Il corrispondente di AB Entertainment Andrew Dalton ha contribuito da Los Angeles. John Karuchi ha contribuito da New York.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply