Fonti – LeBron aiuta i Lakers ad aumentare il tetto salariale firmando un accordo inferiore al massimo

Per la prima volta in più di un decennio, LeBron James giocherà con un contratto inferiore al massimo che aveva diritto a firmare, hanno detto fonti a ESPN, aiutando i Los Angeles Lakers a evitare vincoli sul tetto salariale che potrebbero influire sulla futura costruzione della loro squadra.

I Lakers hanno annunciato sabato che James ha firmato un prolungamento di due anni per 101,35 milioni di dollari, che lo vedrà trascorrere 23 stagioni nella lega e superare la carriera da record di Vince Carter di 22 anni. Fonti hanno detto a Marks che l’accordo è di circa 2,7 milioni di dollari in meno rispetto al tetto massimo di 104 milioni di dollari.

Il contratto include un’opzione giocatore per una seconda stagione, che dà a James, 39 anni, una clausola di non scambio predefinita giocando due stagioni consecutive con un anno di garanzia con il suo status di veterano.

Rich Paul, il rappresentante di James, ha detto a ESPN la scorsa settimana che James sarebbe disposto ad accettare un taglio di stipendio per aiutare Los Angeles a ottenere un “giocatore di impatto” in free agency aprendo l’eccezione di medio livello del valore di 12,9 milioni di dollari. Il gesto è andato sprecato dopo che i Lakers non sono riusciti ad attirare Klay Thompson dai Golden State Warriors o DeMar DeRozan dai Chicago Bulls con un’eccezione di medio livello o un pacchetto commerciale, hanno detto fonti a ESPN.

READ  Phillies Slam Braves in Game 3 Spingendo i campioni in difesa sull'orlo, Dodgers-Padres Game 3 Collection

Thompson è stato ceduto ai Dallas Mavericks lunedì e DeRozan è stato ceduto ai Sacramento Kings sabato sera, hanno detto fonti ad Adrian Wojnarowski di ESPN.

Una fonte ha detto a Marks che lo stipendio di James ha permesso ai Lakers di evitare il secondo turno di $ 45.000, il che consentirebbe a Los Angeles di evitare di congelare la sua scelta del primo turno del 2032 includendolo nell’accordo della prossima estate come penalità per aver portato bene uno stipendio totale nel roster. sopra il tetto salariale.

Rob Pelinka, vicepresidente delle operazioni di basket e direttore generale dei Lakers, ha sottolineato la natura punitiva del nuovo contratto collettivo della lega all’inizio della settimana durante la conferenza stampa introduttiva per il figlio maggiore di James, Bronny, che Los Angeles ha selezionato con il 55esimo scegliere nel draft NBA.

“Ora siamo nel mondo dei grembiuli”, ha detto Pelinka. “Abbiamo visto squadre in competizione o squadre a livello di campionato dover perdere giocatori. Questo è il risultato del mondo dei grembiuli in cui viviamo. Quindi, questo rende gli scambi più difficili? Sì. Rende impossibili i buoni scambi? No. Quindi continueremo a perseguire aggiornamenti al nostro roster.”

Se il compenso totale del roster di Los Angeles supera i 190 milioni di dollari per la stagione 2024-25, i Lakers non saranno in grado di recuperare più stipendio in un accordo totale di quello inviato, chiudendo potenziali accordi che non si adattano ai calcoli rigorosi – un’altra penalità associata al secondo apron.

James ha accettato un taglio di stipendio solo una volta nella sua carriera, nel 2010, quando si è unito ai Miami Heat con un contratto biennale da 68,6 milioni di dollari. Ciò significava che erano disponibili 15 milioni di dollari per aiutare l’alta dirigenza degli Heat a mettere insieme una squadra che è arrivata alle finali quattro volte di seguito e ha vinto due campionati.

READ  2022 NCAA Baseball Arch: risultati del campionato mondiale maschile di college, programma

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply