I leader finlandesi chiedono l’adesione alla NATO “senza indugio”

HELSINKI (AP) – I leader finlandesi giovedì hanno espresso sostegno per una rapida richiesta di adesione alla Nato, aprendo la strada a un’espansione storica dell’alleanza che potrebbe assestare un duro colpo alla Russia durante la sua lotta militare in Ucraina..

L’annuncio del presidente Sauli Niinisto e del primo ministro Sanna Marin significa che l’impegno della Finlandia per un’alleanza militare occidentale sarà confermato, ma ci sono ancora alcuni passi da compiere per avviare il processo di candidatura. La vicina Svezia dovrebbe decidere sull’adesione alla NATO Nei prossimi giorni.

“I membri della NATO rafforzeranno la sicurezza della Finlandia. In quanto membro della NATO, la Finlandia rafforzerà l’intera Alleanza per la sicurezza”, hanno affermato Ninesto e Marin in una dichiarazione congiunta.

“La Finlandia deve presentare domanda per l’adesione alla NATO senza indugio”, hanno affermato. “Ci auguriamo che le misure nazionali necessarie per prendere questa decisione vengano prese rapidamente entro i prossimi giorni”.

La Russia ha risposto con un avvertimento a questo sviluppo. L’adesione della Finlandia alla NATO “causa gravi danni alle relazioni russo-finlandesi, alla stabilità e alla sicurezza nel Nord Europa”, ha affermato il ministero degli Esteri russo in una nota.

“La Russia sarà costretta ad adottare misure di ritorsione di tipo tecnico-militare e altre caratteristiche per contrastare le minacce alla sua sicurezza nazionale”, ha affermato il ministero.

“La storia determinerà il motivo per cui la Finlandia dovrebbe trasformare il suo territorio in una roccaforte del conflitto militare con la Russia, perdendo la sua libertà di prendere le proprie decisioni”, ha aggiunto.

Prima che il ministero rilasciasse la sua dichiarazione, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha affermato che la decisione della Finlandia non aiuterebbe la stabilità e la sicurezza in Europa. Peskov ha affermato che la risposta della Russia dipenderà dalle mosse della NATO per espandere le infrastrutture più vicine ai confini della Russia.

READ  Mercato azionario oggi: colomba e petrolio scendono mentre la tecnologia aumenta, la paura del governo attanaglia l'Europa

Dei 27 membri dell’Unione Europea, la Finlandia ha il confine più lungo con la Russia.

In precedenza, il Cremlino aveva avvertito delle “conseguenze militari e politiche” se Svezia e Finlandia avessero deciso di aderire alla NATO. Se vogliono entrare a far parte della coalizione, l’interim durerà dal momento in cui le domande vengono presentate fino a quando non saranno approvate dai legislatori nei 30 stati membri esistenti.

Miniatura del video di Youtube

In Estonia, un membro della NATO al confine con la Russia, il primo ministro Gajah Gallus, ha twittato: “La storia è fatta dai nostri vicini del nord”. Ha promesso di sostenere il “rapido processo di adesione” della Finlandia alla NATO.

Il ministro degli Esteri svedese Ann Linde ha twittato che l’annuncio della Finlandia ha inviato un “messaggio importante”.

L’annuncio finlandese arriva il giorno dopo che il primo ministro britannico Boris Johnson ha visitato sia la Finlandia che la Svezia. Per firmare l’accordo di cooperazione militare.

Il Regno Unito mercoledì si è impegnato ad aiutare Svezia e Finlandia in caso di attacco da parte di due paesi nordici.

Durante una conferenza stampa congiunta con Johnson a Helsinki questa settimana, Ninisto ha affermato che Mosca potrebbe incolpare se stessa se il suo paese di 5,5 milioni di persone fosse membro della NATO.

“Voi (Russia) siete responsabili di questo. Guardati allo specchio “, ha detto mercoledì il presidente finlandese.

Giovedì, Ninisto ha twittato Ha parlato con il presidente ucraino Volodymyr Zhelensky del fermo sostegno della Finlandia all’Ucraina e dell’intenzione del paese di aderire alla NATO. Zelenskyy “ha espresso il suo pieno sostegno”, ha detto Niinisto.

READ  Il Voyager 1 della NASA invia informazioni misteriose da oltre il nostro sistema solare

Nel 2017, Svezia e Finlandia si sono unite alla flotta congiunta a guida britannica, progettata per essere più flessibile e più rapida nel rispondere rispetto alla più ampia alleanza NATO. La forza utilizza gli standard e la teoria della NATO in modo da poter lavorare con le alleanze, le Nazioni Unite o altre alleanze multinazionali.

La forza, pienamente operativa dal 2018, ha condotto una serie di esercitazioni in modo indipendente e in collaborazione con la NATO.

L’occupazione russa dell’Ucraina spinge la Finlandia e la Svezia a riconsiderare le loro incongruenze militari E pensa all’adesione alla NATO. Dopo l’occupazione russa dell’Ucraina il 24 febbraio, l’opinione pubblica in entrambi i paesi ha iniziato a spostarsi a favore dei membri, prima in Finlandia e poi in Svezia.

Un recente sondaggio dell’emittente pubblica finlandese YLE ha mostrato che il 76% dei finlandesi all’inizio di questa settimana era favorevole all’adesione alla NATO, con solo il 20-30% degli intervistati negli anni precedenti a sostegno di tale ristrutturazione militare.

Quando Niinisto e Marin hanno fatto il loro annuncio ai legislatori dell’UE giovedì, il ministro degli Esteri finlandese Pekka Haavisto ha affermato che il comportamento imprevedibile della Russia è una seria preoccupazione per la Finlandia. Ha citato la disponibilità di Mosca a svolgere “operazioni ad alto rischio” che potrebbero causare molte vittime, compresi i russi.

Se la Finlandia fosse un membro della NATO, rifletterebbe il più grande cambiamento nella politica di sicurezza e difesa nordica dalla seconda guerra mondiale, quando ha combattuto contro l’Unione Sovietica.

Durante la Guerra Fredda, la Finlandia si ritirò dalla NATO per evitare di provocare l’Unione Sovietica, e invece cercò di essere un cuscinetto neutrale tra l’Est e l’Ovest mantenendo buone relazioni con Mosca e gli Stati Uniti.

READ  Balandir, Rivian, Uber e molti altri

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha affermato che sia la Finlandia che la Svezia hanno eserciti forti e moderni: il benvenuto a braccia aperte e spera che il processo di reclutamento sia rapido e regolare.

Funzionari della NATO affermano che la fusione del duo nordico potrebbe avvenire “in due settimane”. Nei quattro o più mesi che ci vollero Germania Ovest, Turchia e Grecia per unirsi negli anni ’50, la parte più lunga del processo – il riconoscimento del protocollo del paese da parte dei membri esistenti della NATO – fu completata in meno tempo. 12 membri devono confermare le loro domande.

“Questi non sono tempi normali”, ha detto questa settimana un funzionario della NATO, discutendo dei possibili usi per Finlandia e Svezia. Il funzionario ha parlato ai giornalisti del processo di adesione, a condizione che non fosse nominato, poiché nessuna domanda era stata presentata da nessuno dei due paesi.

___

Lorne Cook a Bruxelles e John M. a Copenaghen, in Danimarca. Olson ha contribuito a questo rapporto.

___

Segui le informazioni di AP sulla guerra su https://apnews.com/hub/russia-ukraine

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply