Il caldo record a Delhi e nel nord dell’India si avvicina ai limiti della sopravvivenza umana

DELHI – La capitale indiana Delhi ha registrato un clima caldo martedì e mercoledì, con massime vicine alla soglia storica di 50 gradi Celsius (122 gradi Fahrenheit) in alcuni quartieri. Il caldo eccezionale ha chiuso le scuole, messo a rischio i lavoratori all’aperto, messo a dura prova le forniture idriche e le infrastrutture e raggiunto livelli che, se prolungati, metterebbero alla prova i limiti della sopravvivenza umana.

Il riscaldamento degli oceani nell’India settentrionale è parte di un’ondata di caldo più ampia che interessa gran parte del sud-est asiatico, una delle numerose ondate di caldo che si verificano in tutto il mondo causate da una combinazione di modelli meteorologici a breve termine e tendenze di riscaldamento a lungo termine indotte dall’uomo. Causato il cambiamento climatico.

L’ondata di caldo, iniziata una settimana fa, a volte ha superato limiti pericolosi.

Secondo un’analisi del Washington Post, la temperatura del bulbo umido, che misura il livello di stress da calore sul corpo umano, ha raggiunto martedì a Delhi tra 97 e 100 gradi (da 36 a 38 gradi Celsius). Questo valore è ben al di sopra del limite di 89,6 Fahrenheit (32 gradi Celsius) che i ricercatori hanno ritenuto pericoloso per la vita umana se tale calore persiste. Le temperature globali del bulbo umido si basano su una combinazione di fattori tra cui temperatura, umidità, vento e nuvole, come calcolato da The Post. Informazione dalla stazione meteorologica più vicina.

Il caldo estremo ha avuto impatti diffusi.

“Il caldo estremo ha aumentato drasticamente il numero di incendi residenziali, colpi di calore e viaggi al pronto soccorso. Ha reso l’andare fuori – una necessità per molti che dipendono dal lavoro manuale per la paga giornaliera – semplicemente insopportabile”, Ramanan Lakshminarayanan, presidente di India’s One Health Trust, ha affermato in una e-mail, sta arrivando e renderà molte aree semplicemente inabitabili.”

READ  L'attore di "General Hospital" Johnny Vector è morto a 37 anni dopo essere stato colpito da un proiettile a Los Angeles

Amit Cha, un imprenditore di manodopera, impiega sette operai per posare le tegole sui tetti a Delhi est tra le 6:30 e le 18, ma a causa del caldo interrompe il lavoro tra le 11:00 e le 16:00 e riprende la sera. “Per me è una grande perdita. Ma da tre giorni è insopportabile. Fuori ci sentiamo come in fiamme. Abbiamo la bocca assetata di acqua. Sudiamo incessantemente.

La settimana scorsa, un tribunale dei consumatori locale nella capitale nazionale si è riunito senza condizionatori o condizionatori d’aria, il giudice ha detto in un’ordinanza: “C’è un caldo eccessivo nell’aula del tribunale, che ha portato a una forte sudorazione. Ascolta le argomentazioni” e c’è nessuna fornitura d’acqua nei bagni, secondo quanto riferito da locali.

Le condizioni si diffusero in tutta l’India quando tutte le scuole chiusero la settimana successiva nello stato orientale del Bihar dopo che diversi studenti morirono a causa di un colpo di calore. Un avvertimento simile è stato lanciato nel nord e nell’ovest.

Ramnath Paswan, uno dei lavoratori di Saw, ha preso un congedo per la prima volta nella sua vita a causa del caldo, ma ha detto che avrebbe dovuto lavorare giovedì anche se il caldo continuava a battere i record mentre lavorava per la paga giornaliera. “Non ho mai visto un caldo simile a Delhi. Ma dobbiamo lavorare. Il nostro stomaco non ascolta se fa caldo o no.

Mercoledì molte città dell’India hanno registrato temperature record. Secondo lo storico del clima Maximiliano Herrera, inclusi 120 gradi (48,8 gradi Celsius) a Rohtak e 117 gradi (47,2 gradi Celsius) a Farsadganj. Dopo la temperatura massima di martedì di 121 gradi (49,5 gradi Celsius) a Sirsa Il più alto mai registrato nello stato dell’Haryana.

READ  Justin Timberlake accusato di guida in stato di ebbrezza, rilasciato dalla custodia della polizia

Intorno a Delhi, Aya Nagar, a sud-ovest della città, ha registrato un massimo di 117,7 gradi (47,6 gradi Celsius) in una stazione gestita manualmente martedì o mercoledì. Le stazioni meteorologiche automatizzate hanno registrato nella regione una temperatura di 121,8 gradi (49,9 gradi Celsius).

Delhi ha superato i 50 gradi Celsius per la prima volta, secondo i rapporti mercoledì mattina. Diverse testate giornalistiche hanno riportato una temperatura di 126 gradi (52,9 gradi Celsius) nella zona di Mungeshpur a Delhi. Sarebbe stato più che in qualsiasi altra parte del paese.

Tuttavia, un comunicato stampa del Dipartimento meteorologico indiano afferma che le letture provengono da una stazione meteorologica automatizzata, considerata meno affidabile delle stazioni gestite manualmente. La temperatura di Mungeshpur di 52,9 gradi Celsius era “molto bassa rispetto ad altre stazioni. Ciò potrebbe essere dovuto a un errore del sensore o a un fattore locale. L’IMD sta analizzando i dati e i sensori”, ha affermato il Dipartimento Meteorologico.

Mercoledì pomeriggio temporali e tempeste di polvere hanno colpito parti di Delhi, ma hanno fornito solo un sollievo temporaneo. Pochi minuti dopo, il terreno era di nuovo asciutto e il cielo presto si schiarì.

Il Dipartimento Meteorologico ha dichiarato: “Le condizioni delle ondate di caldo si attenueranno nei prossimi 2-3 giorni a causa della graduale diminuzione della temperatura dovuta alla circolazione occidentale dal Mar Arabico all’India nordoccidentale, piogge/temporali e venti da sud-ovest”.

Questo mese il caldo record ha colpito non solo l’India ma gran parte del Sud-Est asiatico, del Medio Oriente, del Messico e della Florida. Il mese di maggio eccezionalmente caldo ha reso aprile l’undicesimo mese consecutivo più caldo a livello globale. Il mese è iniziato con un’ondata di caldo in tutta l’Africa occidentale che sarebbe stata “quasi impossibile” senza l’impatto dei cambiamenti climatici causati dall’uomo. Analisi Mostrando l’attributo meteo globale.

READ  Kevin McCarthy dice che rimuoverà Ilhan Omar dalla quota del comitato per "antisemitismo" durante il presidente

Altri fattori che contribuiscono alle ondate di calore includono cupole di calore, El Niño e aree stagnanti di alta pressione note come le temperature oceaniche più calde mai registrate a livello globale. I meteorologi prevedono che El Nino si indebolirà nei prossimi mesi, il che potrebbe moderare le temperature globali.

Stillman ha riferito da Washington. Ian Livingston, Scott Dance e Jason Samenow hanno contribuito a questo rapporto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply