Il legame di Derek Rose con Galen Bronson potrebbe portare ai Knicks

Il valore di Derek Rose potrebbe superare quello che potrebbe produrre sulla Terra per i Knicks. La sua sola presenza può dare priorità al libero arbitrio.

Il portiere veterano è un altro anello di congiunzione tra i Knicks e Il portiere desiderabile Galen BronsonIl loro legame risale agli anni della formazione di Bronson in Illinois, quando Rose era la guardia principale dei Bulls e Bronson sognava di giocare un giorno nella NBA.

“Galen si stava trasferendo alla struttura dei Bulls e si stava allenando con i giocatori dei Bulls”, ha detto a The Post in un’intervista telefonica Pat Ambrose, l’allenatore dei Bronson della Adlai Stevenson High School che è ancora vicino a lui. “È qui che è diventato amico intimo di Derek Rose. Quindi la tua storia va più a fondo con i Knicks. Derek ha visto che il giovane Galen era un ottimo giocatore, Derek era un bambino a Chicago e ha davvero iniziato ad allenare Galen nel basket”.

A quel tempo, il padre di Bronson, Rick, era un assistente membro dello staff tecnico Tom Tibodo, lo stesso ruolo che ora interpreta con i Knicks. È un altro livello, oltre alla relazione di Bronson con Tibodo, il presidente Leon Rose e il CEO William Wesley – oltre al fatto che il figlio di Rose, Sam, è l’agente di Bronson – potrebbero lavorare per i Knicks mentre cercano di ottenere talento. Ha 25 anni ed è fuori dalla carriera.

Galen Bronson e Derek Rose
Getty Images AP

che essi Ho iniziato a creare uno spazio per il tetto salariale Giovedì Per pagare un sacco di soldi a Bronson, scambiando dal primo round e trattando Kemba Walker con i Pistons, creando quelli che ora sono $ 18 milioni di stanza. C’è ancora del lavoro da fare, con Alec Borks e Nerlence Noel che potrebbero trasferirsi, quindi i Knicks potrebbero fare all’ex star di Villanova una proposta allettante. Bronson è cresciuto nel sud del New Jersey prima di trasferirsi nel Lincolnshire, Illinois, per la scuola media e ha ancora radici nella zona, possedendo una casa sulla Jersey Shore. Sua madre, Sandra, è una grande tifosa di calcio della squadra dei Giants.

READ  Risultati in tempo reale UFC 276 - Israel Adesanya vs Jared Kannoner: aggiornamenti, highlights, cartellino di combattimento, orario d'inizio

“Sono sicuro che Leon Rose interpreterà tutte queste relazioni”, ha detto Ambrose. “Non sarei sorpreso [if he wound up with the Knicks]. …la cosa positiva di Knicks è che ha scelto di tornare a casa una volta [for college] E ci fu successo. Avrebbe potuto scegliere di tornare a casa di nuovo”.

L’allenatore ha poi aggiunto: “Ama Dallas e so che ama Dallas. Ma è un [New] Jersey/uomo di New York”.

La priorità di Bronson rimane sconosciuta. Nella scelta di un college, Villanova ha scelto Michigan e Illinois per molteplici ragioni, secondo Ambrose. Come ha detto il suo allenatore, Bronson adorava l’idea di tornare nel nord-est e unirsi a un programma di successo. Non gli ha infastidito il fatto che, essendo un McDonald’s tutto americano, inizialmente stesse prendendo il sedile posteriore di Ryan Arsedicono e non avesse la palla in mano per saltare, come faceva in altre scuole. Questo altruismo potrebbe funzionare contro i Knicks, poiché venderebbero il due volte campione nazionale se avessero la possibilità di un ruolo più importante.

Nel frattempo, i Mavericks sono in una posizione molto migliore come marchio dopo aver raggiunto le finali della Western Conference con Bronson che gioca un ruolo importante, anche se come ala Luka Doncic.

“Essere il ragazzo che non direi sarebbe una grande cosa per lui”, ha detto Ambrose. “Mette la palla nelle sue mani, qualsiasi giocatore NBA lo vuole, ma vuole vincere. So che vincere è importante per lui e so che qualcosa di cui è davvero orgoglioso porta a vittorie e vittorie. Questo è sempre il suo obiettivo”.

Ovviamente, c’è ancora molta incertezza una settimana prima dell’inizio del periodo di free agency. Knicks ha ancora bisogno di liberare più spazio per il cofano. Anche se Ambrose ha detto che non sarebbe sorpreso se Bronson ottenesse i Knicks, la sua ex star si diverte anche a giocare con i Mavericks, che possono dargli cinque in più rispetto ai quattro Knicks. A Dallas, l’ex scelta del secondo turno si è trasformato in un forte giocatore NBA ed è uscito da un lungo playoff in cui era una specie di superstar, con una media di 21,6 punti a partita.

READ  La maglia della "Mano di Dio" di Diego Maradona viene venduta all'asta a un prezzo da record mondiale

Inoltre, non è chiaro quanti soldi i Mavericks siano disposti a pagare per mantenere Bronson, se andranno nel cortile extra come i Knicks sembrano disposti a fare.

“Non molti soldi parlando, ma quanti più soldi?” chiese Ambrogio. “Se Dallas lo insulta un po’ con un’offerta low ball e New York mostra che lo vuole davvero, potrebbe cambiare le cose.

“È anche un ragazzo che sa che può aiutare a costruire un vincitore, può lavorarci su, e il futuro nella NBA può essere effimero, che si tratti di infortuni o draft e cose del genere. Ovviamente conosce molto bene Tom Tibodo e lo sa il ragazzo sa come costruire vincitori.

Secondo quanto riferito, i Knicks hanno aggiunto un secondo giocatore al contratto Exhibit 10 dell’attaccante dei Garrison Brooks. Il Brooks alto 6 piedi-9 ha trascorso l’ultimo anno in Mississippi, con una media di 10,4 punti, 6,6 rimbalzi e tirando il 34,2 percento da una distanza di 3 punti. In precedenza ha frequentato la Carolina del Nord.

Giovedì sera, il portiere dei Knicks Jean Montero ha firmato un contratto Exhibit 10. Il Montero di 6 piedi 2 proviene dal nuovo campionato delle scuole superiori, Overtime Elite, che paga i giocatori. Il contratto Exhibit 10 include un invito a un ritiro e un campionato estivo.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply