Kiev continua a fare pressioni sull’Occidente affinché faccia di più mentre si avvicina la battaglia nell’Ucraina orientale

  • Zelensky sollecita l’embargo petrolifero, cerca armi
  • Le immagini satellitari mostrano un convoglio diretto a sud
  • La tomba di un civile è stata trovata vicino a Kiev, ha detto un funzionario
  • Il governatore ha detto che nove treni sono pronti per l’evacuazione nell’est

Kiev/BUZOVA, Ucraina (Reuters) – L’Ucraina ha dichiarato domenica di volere un altro round di sanzioni dell’Unione Europea contro Mosca e più aiuti militari dai suoi alleati mentre si preparava a una grande offensiva russa nell’est del Paese.

La Russia non è riuscita a catturare nessuna delle principali città da quando ha lanciato la sua invasione il 24 febbraio, ma l’Ucraina afferma di aver ammassato le sue forze a est per una grande offensiva e ha esortato le persone a fuggire.

Il presidente Volodymyr Zelensky ha dichiarato su Twitter di aver parlato al telefono con il cancelliere tedesco Olaf Schulz di ulteriori sanzioni, nonché di una maggiore difesa e sostegno finanziario per il suo paese. L’ufficio di Zelensky ha affermato che Zelensky ha discusso con i funzionari ucraini delle proposte di Kiev per un nuovo pacchetto di sanzioni dell’UE.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

In un discorso video di sabato sera, Zelensky ha rinnovato la sua richiesta di un embargo completo sui prodotti energetici russi e più armi per l’Ucraina.

L’Unione Europea venerdì ha vietato le importazioni di carbone russo, tra gli altri prodotti, ma non ha ancora toccato le importazioni di petrolio e gas dalla Russia. Leggi di più

L’aumento delle vittime civili ha portato a una diffusa condanna internazionale e nuove sanzioni, in particolare per centinaia di morti nella città di Bucha, a nord-ovest di Kiev, che fino a poco più di una settimana era stata occupata dalle forze russe.

READ  I legami della Russia con le società europee possono rendere dure le sanzioni

Un funzionario ucraino ha affermato che una tomba con almeno due corpi di civili è stata trovata nel villaggio di Buzova vicino a Kiev, nell’ultima scoperta riportata dal ritiro della Russia dalle aree a nord della capitale.

Taras Dedic, il capo della comunità Dmytrivka che include Buzova, in precedenza ha parlato di dozzine di cadaveri parlando alla televisione ucraina.

“Al momento, mentre parliamo, stiamo recuperando i corpi di due abitanti del villaggio che sono stati uccisi”, ha detto Dedic a Reuters al telefono.

“Ci sono altre persone che non riusciamo a trovare. Potrebbero trovarsi in posti diversi, ma ciò non riduce il dolore di perdere i propri cari”.

La Reuters non è stata immediatamente in grado di confermare la notizia.

Mosca ha respinto le accuse dell’Ucraina e dei paesi occidentali di crimini di guerra. Ha negato di prendere di mira i civili in quella che ha descritto come una “operazione speciale” per disarmare e “disarmare” il suo vicino meridionale. L’Ucraina e i paesi occidentali hanno respinto questo come una scusa infondata per la guerra.

Il ministero della Difesa britannico ha affermato che la Russia sta cercando di creare un corridoio terrestre dalla Crimea, che ha annesso nel 2014, e dalla regione orientale del Donbass in parte controllata dai separatisti sostenuti da Mosca.

Le immagini satellitari rilasciate dalla società privata statunitense Maxar l’8 aprile hanno mostrato veicoli blindati e camion in un convoglio militare che si muoveva a sud verso il Donbass attraverso una città a 100 chilometri (62 miglia) a est di Kharkiv.

Alcune città dell’est sono sotto pesanti bombardamenti e decine di migliaia non sono in grado di evacuare.

Le visite di alti funzionari dell’UE negli ultimi giorni, il cancelliere austriaco Karl Nahammer e il primo ministro britannico Boris Johnson, che hanno promesso maggiori aiuti militari e finanziari e nuove sanzioni, hanno dimostrato che la vita nella capitale sta in qualche modo tornando alla normalità. Leggi di più

Nove treni

Ma a est, gli appelli dei funzionari ucraini alla fuga dei civili sono diventati più pressanti dopo che un attacco missilistico ha colpito venerdì una stazione ferroviaria nella città di Kramatorsk nella regione di Donetsk, piena di persone che cercavano di andarsene.

Funzionari ucraini hanno detto che più di 50 persone sono state uccise.

La Russia ha negato la responsabilità, dicendo che i missili usati nell’attacco sono stati usati solo dall’esercito ucraino. Gli Stati Uniti affermano di ritenere responsabili le forze russe.

La Reuters non è stata in grado di verificare i dettagli dell’attacco.

Il governatore della regione, Serhiy Gaidai, ha scritto sul servizio di messaggistica di Telegram che domenica i residenti della regione di Luhansk avranno nove treni per partire.

Nell’omelia della Domenica delle Palme, papa Francesco ha chiesto una tregua pasquale in Ucraina e, in un apparente riferimento alla Russia, ha messo in dubbio il valore di porre una bandiera della vittoria “su un mucchio di macerie”. Leggi di più

READ  Secondo quanto riferito, l'intelligence statunitense ha aiutato l'Ucraina a uccidere i russi

L’invasione russa costrinse circa un quarto dei 44 milioni di ucraini ad abbandonare le proprie case, ridusse le città in macerie e ne uccise o ne ferì migliaia.

Sul campo di battaglia, il ministero della Difesa ucraino ha dichiarato domenica che le sue forze armate hanno utilizzato per la prima volta missili Starstreak MANPAD di fabbricazione britannica e hanno distrutto un drone russo Orlan-10.

Il ministero della Difesa russo ha dichiarato di aver distrutto le rampe di lancio dei sistemi missilistici antiaerei ucraini S-300 all’aeroporto di Chuhiv e vicino al villaggio di Starobogdanovka nella regione di Mykolaiv nell’Ucraina meridionale.

La Reuters non è stata in grado di verificare tali rapporti.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Segnalazione degli uffici Reuters) Scrittura di Michael Berry e Tomasz Janowski Montaggio di Robert Persell e Frances Kerry

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply