La cancellazione di D&D Beyond Subscriptions ha forzato la Mano di Hasbro

Una precisazione: Vicky Lita

Infine l’editore di Dungeons & Dragons Wizards of the Coast Ha rotto il suo silenzio Per quanto riguarda la licenza di gioco aperto venerdì, cercando di calmarmi Tensioni nella comunità di D&D E rispondi alle domande poste dopo Gizmodo Ho riportato la notizia Sul contenuto della bozza del documento della scorsa settimana.

In un messaggio intitolato Aggiornamento sulla Open Game License (OGL), che è stato pubblicato sul sito Web di D&D Beyond, il toolkit digitale ufficiale di Wizards of the Coast, la società ha affrontato diverse preoccupazioni sollevate dopo che la licenza Open Gaming 1.1 è trapelata all’inizio della settimana e l’ha rapidamente ripristinata. Cambiamenti degni di nota includono la demolizione delle strutture proprietarie e promettenti chiarimenti Proprietà del diritto d’autore e proprietà intellettuale.

Ma potrebbe essere troppo poco, troppo tardi.

Nonostante le rassicurazioni della sussidiaria Hasbro, Wizards of the Coast (WotC) potrebbe aver già subito le conseguenze della Week of Silence. Diverse fonti all’interno di WotC dicono a Gizmodo che la situazione all’interno del castello è terribile e che Hasbro è meno preoccupato per l’immagine pubblica e più per il tesoro IP su cui siede il drago.

La linea di fondo sembra essere questa: dopo una campagna guidata dai fan per la cancellazione D&D Oltre agli abbonamenti che sono diventati virali, ho inviato un messaggio a WotC e al top Hasbro. Secondo più fonti, queste conseguenze finanziarie immediate sono state la cosa principale che li ha costretti a reagire. La decisione di ritardare la pubblicazione della nuova licenza di gioco aperta e quindi di adeguare la messaggistica all’offerta è stata dovuta a un “impatto dimostrabile” sui profitti.

Secondo quelle fonti, nelle riunioni e nelle comunicazioni con i dipendenti, i messaggi della direzione della WotC dicevano che i fan stavano “reagendo in modo eccessivo” alla bozza trapelata e che in pochi mesi nessuno si sarebbe ricordato del tumulto.

Licensees are pushing back

But despite any hopes that this all might blow over, well-known publishers who have previously used the OGL—some almost exclusively, such as Kobold Press, and MCDM— have already put out statements saying that they will either be moving away from all versions of the OGL, or explicitly offering up their own gaming licenses for their core games.

The “negative impact of implementing the new OGL might be a feature and not a bug for Wizards of the Coast,” said Charles Ryan, chief operating officer of Monte Cook Games. “A savvy third-party publisher might look at where 5e is in it life cycle,” he said, and if they were planning 5e products, reconsider their investment. Monte Cook Games released their own open, perpetual license for their acclaimed Cypher System last year.

Smaller indie presses have pulled together resources to help people make third-party content for small games. Sorbo, Corvo e Deckardad esempio, rilasciato Kit di strumenti per la resistenzaun documento destinato ad aiutare i progettisti ad alleviare le regole di D&D della 5a edizione e a scrivere contenuti di terze parti per l’acclamato gioco di ruolo Guglia.

Un editore di terze parti ha detto a Gizmodo che si aspettava che WotC aggiornasse OGL come indicato nei documenti trapelati, ma non fino al 2025, durante il rilascio completo di DnDOne. Ora molti editori di terze parti hanno spostato la sequenza temporale della migrazione dopo il disastro pubblicitario che circonda la novità trapelata Dungeons and Dragons OGL.

Uno dei maggiori concorrenti di WotC, l’editore indipendente Paizo, ne è il proprietario Esploratore E starfinder RPG, sta attualmente conducendo una campagna per creare un Open RPG Creative License (ORC) che sarà supervisionato da un’organizzazione senza scopo di lucro. Altri editori, tra cui Kobold Press, Chaosium e Legendary Games, si sono già impegnati nello sforzo.

Un altro editore di terze parti che ha richiesto l’anonimato ha detto a Gizmodo che la loro azienda ha “già collaborato con altri editori di terze parti” per fornire una difesa legale per l’originale, circa 2000, OGL 1.0(a).

Testo delle FAQ OGL 1.1 e 2.0

La scorsa settimana, Gizmodo ha ricevuto bozze trapelate di “OGL 1.1” e, pochi giorni dopo, un documento FAQ che faceva riferimento a “OGL 2.0”. (Questa è una distinzione importante, perché mentre 1.1 può essere visto come un aggiornamento dell’originale 1.0(a), chiamare il nuovo accordo 2.0 indicherebbe che è stato immaginato come un accordo completamente nuovo e separato.)

Una delle domande più frequenti su OGL 2.0 includeva una dichiarazione che chiariva uno dei punti più critici dell’OGL 1.1 trapelato: se l’OGL 1.0a originale sarebbe stato revocato o meno. Le FAQ trapelate dicevano che “OGL 1.0a consente ai creatori di utilizzare solo versioni “autorizzate” di OGL, il che consente a Wizard di selezionare quale delle loro versioni precedenti continuare a consentire l’uso quando esercitiamo il nostro diritto di aggiornare la licenza. Come parte di OGL 2.0 rollout, stiamo revocando la licenza OGL 1.0a dall’uso futuro e rimossa dal nostro sito Web. Ciò significa che OGL 1.0a non può più essere utilizzato per sviluppare contenuti per il rilascio.”

Sebbene molte persone si siano fatte avanti per discutere la legalità di questa interpretazione, incluso l’ex CEO della WotC Ryan Dancey, che ha contribuito a scrivere l’OGL 1.0 originale, le FAQ hanno continuato a guidare questo linguaggio. Inoltre, l’aggiornamento del 13 gennaio non indica esplicitamente che la società non tenterà di revocare la licenza OGL 1.0a. “Non credo che la licenza OGL v1.0a possa essere revocata”, ha detto Dancey in una e-mail a Gizmodo. “Non esiste alcun meccanismo nella licenza per revocare l’autorizzazione.”

“Quando la versione 1.0a è stata pubblicata e concessa in licenza, Hasbro & Wizards of the Coast lo ha fatto sapendo che stavano entrando in un regime di licenza perpetuo”, ha continuato Dancey. Tutte le persone coinvolte a livello esecutivo—Peter Adkison (che era il CEO di Wizards), Brian Lewis (che era un consulente per In-house Wizards) e io (che era il vicepresidente dei giochi di ruolo da tavolo) erano tutti d’accordo sul fatto che la licenza era previsto”.

Sebbene le FAQ OGL 2.0 siano state distribuite a più team all’interno di Wizards of the Coast, le fonti indicano che queste FAQ non sono state rilasciate il 12 gennaio come previsto a causa dell’impatto degli abbonamenti annullati e del crescente contraccolpo online.

Le FAQ OGL 2.0 affermavano anche che “i documenti trapelati erano bozze e alcuni dei contenuti per cui le persone erano arrabbiate erano già stati modificati nelle ultime versioni al momento delle fughe di notizie”. Tuttavia, ciò che infastidisce le persone, inclusi i sostenitori del copyright e dei diritti d’autore, sembra ancora lo stesso delle FAQ per 2.0.

ha spiegato Jessica Markrum, co-creatrice Unseelie Studios. Ma questa non è una lingua “aperta”. E sembra che stiano usando il vecchio look OGL per fingere che la 1.1 sia una licenza open grant quando non lo è.”

Inoltre, più fonti hanno riferito che gli editori di terze parti hanno ricevuto OGL 1.1 a metà dicembre come incentivo a firmare un “accordo d’amore”, indicando che WotC era disposto ad accettare il già trapelato, draconiano OGL 1.1.

Tesine

Secondo una fonte anonima che era nella stanza, alla fine del 2022, Wizards of the Coast ha tenuto una presentazione a un gruppo di circa 20 creatori di contenuti di terze parti che hanno delineato il nuovo OGL 1.1. A questi creatori sono stati offerti anche accordi che avrebbero sostituito l’OGL 1.1 disponibile al pubblico; Gizmodo ha ricevuto una copia di questo documento, chiamato “Terms Sheet”, che verrà utilizzato per definire specifici contratti personalizzati all’interno dell’OGL.

Questi accordi “innamorati” daranno ai firmatari il diritto a pagamenti di royalty ridotti – il 15% anziché il 25% sulle entrate in eccesso superiori a $ 750.000, come dichiarato in OGL 1.1 – e un impegno da parte di Wizards of the Coast a commercializzare questi prodotti di terze parti a vari D&D è al di fuori dei canali e delle piattaforme, ad eccezione dei “periodi di blackout” intorno alle versioni di WotC.

Terze parti dovevano firmare queste tesine. Noah Down.

Fallo bene

In un “Open Game License Update” rilasciato venerdì, WotC ha promesso che il nuovo OGL è ancora in fase di sviluppo e non pronto per il rilascio finale “perché dobbiamo assicurarci di farlo bene”. La società ha promesso di ricevere feedback dalla comunità e continuare ad apportare revisioni a OGL che lo ha reso funzionante sia per WotC che per i suoi editori di terze parti.

Ma potrebbe essere troppo tardi. Anche se i Wizards of the Coast stanno tutti camminando [the leaked OGL 1.1] Mi lascia un sapore così aspro in bocca e in bocca che non voglio lavorare con OGL in futuro, ha dichiarato David Markowski di Unseelie Studios.

Nel frattempo, la campagna “#DnDBegone” che incoraggiava i fan a cancellare gli abbonamenti a D&D Beyond ha continuato a guadagnare terreno su Twitter e altri siti di social media.

Per eliminare completamente un account di D&D Beyond, gli utenti vengono indirizzati a un sistema di supporto che chiede loro di inviare ticket che saranno gestiti dal servizio clienti: fonti all’interno di Wizards of the Coast confermano che all’inizio di questa settimana c’era un valore di “cinque cifre” di reclamo biglietti nel sistema. Hanno detto che sia la moderazione che la gestione interna dei problemi erano “nel caos”, in parte a causa del fatto che WotC aveva recentemente ridimensionato il team di supporto di D&D Beyond.

Wizards of the Coast ha menzionato in una FAQ inedita che le modifiche non sono state apportate a OGL solo a causa di alcuni “rumori forti”, il che è vero. Ci sono voluti migliaia di voti. E la Wizards of the Coast chiaramente non ha apportato le ultime modifiche di sua spontanea volontà. L’intero ecosistema del backgammon fa in modo che Wizards of the Coast mantenga le promesse fatte nel 2000. Ora, i fan stanno stabilendo i termini.


Vuoi altre notizie su io9? Scopri quando aspettarti le ultime novità meravigliaE Guerre stellariE Star Trek Rilasci, cosa c’è dopo DC Universe al cinema e in TVe tutto quello che c’è da sapere sul futuro dottor chi.

READ  Spettacolo di varietà Pokemon per condividere "ultime informazioni sui giochi Pokemon" la prossima settimana

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply