Novembre 27, 2021

Watchitalia.it

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Watch Italia

La Casa Bianca afferma che i visitatori stranieri completamente vaccinati possono iniziare ad entrare negli Stati Uniti l’8 novembre.

L’assistente del segretario di Stato della Casa Bianca, Kevin Munoz, ha twittato: “La nuova politica di viaggio degli Stati Uniti che richiede la vaccinazione dei viaggiatori stranieri inizierà l’8 novembre. Questo annuncio e la data si applicheranno sia ai viaggi aerei internazionali che a quelli terrestri”. Questa politica è di salute pubblica, rigorosa e coerente.

La mossa faciliterebbe l’allentamento delle sanzioni che hanno iniziato a provocare indignazione all’estero e modificherebbe i requisiti uniformi per i viaggiatori aerei internazionali in arrivo. Questa sarebbe una buona notizia per il Dipartimento dei viaggi, che ha esortato il governo federale a rimuovere alcune regole che vietano i viaggi internazionali e le compagnie aeree, gli hotel e i gruppi di ospitalità.

Prima dell’8 novembre, un funzionario della Casa Bianca ha dichiarato alla CNN che erano necessarie ulteriori linee guida su “eccezioni molto limitate” per requisiti accettabili insieme ai vaccini del governo-19 e altri dettagli operativi.

“Il CDC ha già notificato alle compagnie aeree che tutti i vaccini approvati e approvati dalla FDA e tutti i vaccini con l’elenco degli usi di emergenza (EUL) dell’OMS saranno accettati per i viaggi aerei. Ci aspettiamo che ciò sia vero al confine terrestre”, ha affermato il funzionario.

Le stesse regole si applicano ai viaggi non essenziali attraverso i confini terrestri degli Stati Uniti e ai visitatori degli Stati Uniti in nave passeggeri.

“Questi passeggeri devono essere preparati a certificare lo stato di vaccinazione e fornire la certificazione di vaccinazione all’ufficiale del CBP su richiesta”, ha affermato il funzionario. “Entro gennaio, i cittadini stranieri che attraversano il confine terrestre per motivi essenziali e non devono essere completamente vaccinati”.

Le compagnie aeree hanno espresso sostegno alla nuova politica di viaggio di Biden. Nick Gallio, presidente e ceo di US Airlines, si è detto soddisfatto della notizia e ha bisogno di riaprire le frontiere in sicurezza per la ripresa economica del Paese.

READ  World Series Game 2: Atlanta Braves v Houston Astros - Live! | Gli sport

“Le compagnie aeree americane sono state forti sostenitrici di un’organizzazione personale basata sul rischio per alleviare in modo sicuro le restrizioni di viaggio e riconosciamo la necessità di riaprire i confini in sicurezza per la ripresa economica del nostro Paese. È rinfrescante”, ha affermato Galio in una nota.

Ha continuato: “Abbiamo visto un aumento delle vendite di biglietti per i viaggi internazionali nelle ultime settimane e siamo ansiosi di riunire in sicurezza innumerevoli famiglie, amici e colleghi che non si vedono da quasi due anni”.

I divieti di viaggio negli Stati Uniti sono stati imposti per la prima volta nei primi giorni dell’epidemia, quando il presidente Donald Trump ha limitato i viaggi dalla Cina nel gennaio 2020. La mossa non ha impedito agli Stati Uniti di contrarre il virus, ma ha aggiunto che più paesi erano nella lista sana.

Trump ha aggiunto i paesi dell’area Schengen – che comprende 26 stati in Europa, tra cui Francia, Germania e Italia – a Irlanda e Regno Unito. Brasile, Sud Africa e India sono stati aggiunti separatamente. Chiuse anche le frontiere terrestri con Canada e Messico.

Citando l’imprevedibilità dell’epidemia e l’emergere della variazione delta, ha mantenuto rigide restrizioni sui viaggi non essenziali, anche se i tassi di vaccinazione in Europa sono aumentati.

Sebbene quei paesi abbiano ridotto il numero dei loro casi nel bel mezzo di campagne di vaccinazione di successo, l’organizzazione ha fatto arrabbiare i governi europei. I paesi con più casi non presenti nell’elenco non sono soggetti alle regole.

Negli ultimi mesi, le restrizioni di viaggio per le persone che desiderano entrare negli Stati Uniti hanno causato una grave spaccatura nell’Oceano Atlantico. Frustrati dalla mancanza di progressi apparenti, i leader europei hanno iniziato a prendere piede in pubblico. Hanno detto che queste regole danneggerebbero il rapporto tra Europa e Stati Uniti.

All’inizio di questa settimana, La Casa Bianca ha annunciato i piani Per facilitare le restrizioni di viaggio per i visitatori completamente vaccinati provenienti da Canada e Messico dall’inizio di novembre.

Gli Stati Uniti hanno limitato i viaggi non essenziali via terra attraverso il confine con il Canada e il Messico dall’inizio dell’epidemia di Kovit-19 e hanno esteso tali restrizioni su base mensile.

READ  La Florida diventa il primo stato a imporre multe alle aziende per ordini di vaccini in violazione dell'amministrazione Biden

Le nuove regole, ha affermato la Casa Bianca, saranno sviluppate in un approccio a una fase. La prima fase inizierà all’inizio di novembre e consentirà ai visitatori completamente vaccinati di attraversare i confini terrestri degli Stati Uniti per motivi essenziali come visitare amici o turismo.

La seconda fase inizierà all’inizio di gennaio 2022 e si applicherà a tutti i viaggiatori stranieri in arrivo che necessitano del vaccino.

Questa storia è stata aggiornata con ulteriori informazioni.

Kevin Liptak, Arlett Science e Priscilla Alvarez della CNN hanno contribuito al rapporto.