La famiglia di Trevor Reade e il presidente degli Stati Uniti Biden affermano che è stato rilasciato

Gli attivisti ambientali di Greenpeace stanno organizzando una mossa contro l’Ust Luga, che si dice stia scaricando petrolio russo nel porto di Aasgaardstrand, in Norvegia, il 25 aprile (Ole Berg-Rusten/NTB/AFP/Getty Images)

Il Regno Unito ha importato quasi due milioni di barili di petrolio russo dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina, secondo i dati diffusi da Greenpeace mercoledì.

Greenpeace ha affermato che spedizioni per un totale di 1,9 milioni di barili, per un valore stimato di 276 milioni di dollari, sono arrivate nel Regno Unito nonostante una serie di sanzioni internazionali contro le compagnie russe volte a indebolire la macchina da guerra del Cremlino.

“Otto petroliere hanno consegnato il carico di petrolio russo nel Regno Unito da quando la Russia ha invaso per la prima volta l’Ucraina il 24 febbraio, al ritmo di una nave cisterna ogni settimana”, ha affermato Greenpeace nella dichiarazione.

Il governo del Regno Unito ha vietato alle navi russe di proprietà, gestite o battenti di entrare nel Regno Unito. Tuttavia, i combustibili fossili russi possono ancora fluire in Gran Bretagna tramite navi cisterna di proprietà e gestite da altri paesi.

Georgia Whitaker, attivista per il petrolio e il gas di Greenpeace UK, ha dichiarato: “Il governo del Regno Unito non è estraneo all’ipocrisia, ma promettere ‘sostegno incrollabile’ all’Ucraina mentre spedisce quasi due milioni di barili di petrolio russo è decisamente falso, anche per gli standard. Boris Johnson”.

Downing Street ha affermato che avrebbe gradualmente eliminato le importazioni di petrolio russo, ma solo entro la fine dell’anno.

“Nonostante l’alto numero di vittime, il governo del Regno Unito si è dato tempo fino alla fine dell’anno per fermare l’importazione di sanguinoso petrolio russo”, ha aggiunto Whitaker.

“Le sanzioni non funzionano finché non vengono attuate e altri otto mesi di importazione di petrolio e gas sono otto mesi di troppo. Chiaramente abbiamo bisogno di un divieto assoluto e immediato di tutti i combustibili fossili russi”, ha affermato Whitaker.

READ  Macron prevede di annunciare il ritiro della Francia dal Mali | Notizie militari

Un portavoce del governo britannico ha dichiarato: “Elimineremo gradualmente il petrolio russo entro la fine dell’anno e le importazioni di gas naturale liquido russo il prima possibile”.

“Il Regno Unito non ha problemi di approvvigionamento di gas o petrolio e, a differenza dell’Europa, non dipendiamo dalle importazioni di energia russe”, ha affermato il portavoce.

Lunedì gli attivisti di Greenpeace Si sono incatenati all’ancora Una petroliera russa diretta in un porto norvegese, chiedendo al paese scandinavo di interrompere l’importazione di combustibili fossili russi.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply