Novembre 27, 2021

Watchitalia.it

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Watch Italia

La Miramax fa causa a Quentin Tarantino per le NFT pianificate di “Pulp Fiction”

LOS ANGELES – Martedì lo studio hollywoodiano Miramax ha citato in giudizio il regista Quentin Tarantino per un piano di vendita di collezioni digitali basate sul suo film del 1994 “Pulp Fiction”.

Tarantino ha recentemente annunciato che venderà serie esclusive Gettoni fungini, O NFT, basato su una sceneggiatura che ha scritto nel 1995 palma d’oro Vincitore, un film Descritto È una raccolta di “storie di cassa ambientate a Lolife LA” del Festival di Cannes.

UN Sito web NFT afferma che le vendite includeranno la versione digitale sporca e “iconica” del film “Reale con formaggio” Display, “così come il disco che svela “segreti” sul progetto Tarantino.

La società che ha prodotto il film, Miramox, ha fatto causa Di proprietà Bein Media Group e ViacomCBS affermano che Tarantino prevede di vendere scansioni laterali e oggetti di scena per film digitali di NFT.

L’avvocato di Tarantino, Brian Friedman, ha dichiarato mercoledì a NBC News che “Miramax è sbagliato, semplice e diretto”.

“L’accordo di Quentin Tarantino è chiaro: ha il diritto di vendere NFT della sua sceneggiatura scritta a mano per ‘Pulp Fiction’, e questo tentativo di Ham-Fist per impedirgli di farlo fallirà”, ha detto Friedman. “Ma la dura decisione della Miramax di rilasciare informazioni riservate sui contratti e sui compensi dei suoi registi rovinerà irrimediabilmente la sua reputazione dopo l’archiviazione del caso”.

Un avvocato ha risposto alla lettera di licenziamento e risoluzione della Miramax il 4 novembre, sostenendo che Tarantino si era riservato i diritti di stampare la sceneggiatura, secondo la causa per danni non specificati.

Miramax ha sostenuto nel caso che l’editoria cartacea e le NFT non sono identiche.

READ  Stephen Sonheim, titano musicale americano, è morto all'età di 91 anni

“La vendita di alcune pagine di script o filmati originali come NFT è una transazione una tantum che non genera pubblicazione e non è comunque soggetta all’intento di ‘rilascio della stampa’ o ‘rilascio della sceneggiatura’”. “I diritti di vendita di NFT di tali parti di qualsiasi versione della sceneggiatura a Pulp Fiction sono di proprietà e controllati da Miramax.”

In una causa intentata presso la corte federale di Los Angeles, la Miramax ha sostenuto che mentre il film veniva realizzato nel 1993, Tarantino aveva firmato i diritti “tutti i media” per “Pulp Fiction”.

“Miramax ha i diritti necessari per creare, commercializzare e vendere NFT relativi alla sua vasta libreria di film”, afferma la causa.

Correzione (17 novembre 2021, 20:21 ET): il nome dell’avvocato di Quentin Tarantino è stato scritto male in una versione precedente di questo articolo. È Brian Friedman, non Brian Friedman.