Novembre 27, 2021

Watchitalia.it

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Watch Italia

Le forze del Tigri rivendicano il controllo della città etiope di Amhara, il governo nega

Addis Abeba, 30 ottobre (Reuters) – Le forze ribelli del Tigri sabato hanno catturato la città strategica di Tessi nella regione etiope di Amhara, dove decine di migliaia di etnia Amhara hanno cercato rifugio, ma il governo ha negato le accuse.

Getachew Reda, un portavoce del Fronte di liberazione del popolo del Tigray (TPLF), ha detto a Reuters tramite telefono satellitare da una località sconosciuta che i militanti avevano spinto le forze governative etiopi da Dessie nella città di Combolsa.

Ha detto che le forze di Tigran avevano catturato un gran numero di soldati etiopi.

La portavoce del governo Legesse Tulu ha detto a Reuters in un messaggio di testo che la città era ancora sotto il controllo del governo etiope e che le affermazioni del Tigri erano una “propaganda fabbricata”.

Sabato pomeriggio gli Stati Uniti hanno invitato le forze del Tigri a fermare l’avanzata “dentro e intorno a Tessie e Kombolza” e hanno rinnovato le richieste per il loro ritiro dalle aree di Amhara e Afar.

Il portavoce militare etiope, il colonnello Gednett Aden, a cui è stato chiesto delle affermazioni delle forze di Tigran, ha riferito a Reuters al governo federale. Il portavoce di Amhara Kisachev Mulune, il sindaco di Tessie e il portavoce della città non hanno risposto alle richieste di commento.

Le connessioni telefoniche di Tessie sono state interrotte fino a sabato pomeriggio, quando Reuters non è stata in grado di verificare in modo indipendente i conti di entrambe le parti.

La cattura di Tessie sarebbe un vantaggio strategico per i militanti di Digrayan contro le forze federali che cercano di espellerli dall’area di Amhara.

READ  La Casa Bianca afferma che i visitatori stranieri completamente vaccinati possono iniziare ad entrare negli Stati Uniti l'8 novembre.

La città più grande si trova a circa 385 km (240 miglia) dalla capitale, Addis Abeba, ed è appena a sud di Amhara, dove il TPLF è arrivato da quando è entrato nella regione a luglio.

Un direttore di una scuola a Tessie ha detto di aver visto i soldati etiopi ritirarsi dalla città a Kombolza sabato mattina e che l’elettricità era stata tagliata in tutta la città da venerdì.

Un altro residente di Tessie ha detto che la città non aveva autorità e che l’esercito federale si era ritirato. Entrambi hanno detto di aver sentito che i militanti del Tigray erano in città ma di non averli visti. Entrambi i residenti hanno parlato in modo anonimo.

La guerra tra le forze federali e il TPLF è scoppiata quasi un anno fa. Migliaia di persone sono state uccise e più di 2 milioni di persone sono state costrette a fuggire.

Le forze di Tigran sono state inizialmente attaccate di nuovo, ma a luglio la maggior parte dell’area è stata riconquistata e spinta nelle vicine Amhara e Afar.

A metà ottobre, il Tigri ha affermato che l’esercito aveva lanciato un’offensiva di terra per espellerli da Amhara. L’esercito ha detto che giovedì ci sono stati pesanti combattimenti, ma le forze del Tigray ne hanno dato la colpa all’inizio.

Rapporto della redazione di Addis Abeba a cura di Mark Heinrich, Francis Kerry e Toby Chopra

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.