L’economia statunitense potrebbe andare verso una recessione, avverte l’economista: “probabilità al 100%” di un rallentamento globale

Il economia statunitense Potrebbe andare in recessione il prossimo anno, poiché l’inflazione persistentemente alta e l’inasprimento della Fed in aumento pesano sulla crescita.

Greg Dako, capo economista di EY-Parthenon, ha avvertito in una nuova nota dell’analista che le probabilità di una recessione economica negli Stati Uniti nel prossimo anno sono comprese tra il 35% e il 40%.

C’è un rischio maggiore di una recessione globale.

“Una recessione negli Stati Uniti è improbabile a breve termine, ma ci sono molte incertezze incombenti”, ha scritto Dako. “Mentre metto le probabilità di una recessione negli Stati Uniti tra il 35 e il 40% nei prossimi 12 mesi, le probabilità di un rallentamento della crescita fisica globale sono vicine al 100% nei prossimi sei mesi”.

La mancanza di possibilità di recessione è “falsa”, i precedenti avvertimenti economici della Casa Bianca

Mentre l’economia statunitense rimane forte nel frattempo, ha scritto, “cominciano ad apparire crepe nelle fondamenta”. Inflazionato alle stelle, tassi di interesse e flessione del mercato finanziario È probabile che la spesa dei consumatori peserà nei prossimi mesi. La spesa dei consumatori rappresenta circa i due terzi del PIL ed è la misura più ampia di beni e servizi prodotti in un paese.

Un uomo fa la spesa in un negozio di alimentari Safeway ad Annapolis, nel Maryland, il 16 maggio 2022. (Jim Watson/AFP tramite Getty Images/Getty Images)

“Con la Federal Reserve che stringe il tocco sulla politica monetaria con crescente determinazione e le prospettive economiche globali diventano più cupe, l’economia statunitense diventerà più vulnerabile a una recessione nei prossimi mesi”, ha scritto Dako.

READ  Jeff Bezos chiede al Council on Disinformation di verificare l'autenticità del tweet di Biden

La crescita economica negli Stati Uniti sta già rallentando. Ufficio di Statistiche sul Lavoro All’inizio di questo mese ho riferito che il PIL si è contratto inaspettatamente nel primo trimestre dell’anno, segnando la peggiore performance dalla primavera del 2020, quando l’economia era ancora nel mezzo di una recessione indotta dal coronavirus.

La domanda di viaggi aerei potrebbe aumentare nonostante l’aumento dei prezzi: rapporto

Questa analisi arriva tra le crescenti preoccupazioni su Wall Street che nutrilo L’economia potrebbe essere trascinata in recessione mentre cerca di domare l’inflazione, che è aumentata dell’8,3% ad aprile, vicino al massimo degli ultimi 40 anni. Bank of America, così come Fannie Mae e Deutsche Bank, sono tra le società di Wall Street che prevedono una flessione nei prossimi due anni, insieme all’ex presidente della Federal Reserve Ben Bernanke.

Riserva federale

Un uomo che indossa una maschera passa davanti all’edificio della Federal Reserve degli Stati Uniti a Washington, DC, 29 aprile 2020. (Xinhua/Liu Jie tramite Getty Images/Getty Images)

ha affermato Joe Brusolas, capo economista di RSM, che si è chiesto se la banca centrale sarebbe in grado di ottenere un atterraggio morbido.

I responsabili politici hanno alzato il tasso di interesse di riferimento di 50 punti base all’inizio di questo mese per la prima volta in due decenni e hanno indicato che aumenti di dimensioni più simili sono in programma nelle prossime riunioni mentre gareggiano per recuperare il ritardo con l’inflazione.

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell Ha riconosciuto che potrebbe esserci qualche “dolore associato” all’abbassamento dell’inflazione e al contenimento della domanda, ma si è opposto all’idea di una recessione imminente, identificando il mercato del lavoro e la forte spesa dei consumatori come punti luminosi dell’economia. Tuttavia, ha ammonito, un atterraggio morbido non è garantito.

CLICCA QUI PER LEGGERE DI PIÙ SU FOX BUSINESS

“Sarà un lavoro duro, ed è diventato ancora più difficile negli ultimi due mesi a causa degli eventi globali”, ha detto Powell mercoledì durante un evento dal vivo sul Wall Street Journal, riferendosi alla guerra in Ucraina e al blocco del COVID in Cina.

Ma ha aggiunto: “Ci sono una serie di percorsi ragionevoli per ottenere un atterraggio morbido o un atterraggio morbido. Il nostro compito non è bloccare le probabilità, ma piuttosto cercare di realizzarlo”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply