Una capsula radioattiva perduta è stata ritrovata su una strada remota in Australia


Brisbane, Australia
Cnn

Le autorità che esaminano una remota autostrada australiana hanno trovato una piccola capsula radioattiva mancante sul ciglio della strada, dopo una difficile ricerca che è come cercare un ago in un pagliaio.

E le autorità di emergenza dello stato hanno annunciato il ritrovamento della capsula mercoledì pomeriggio, sei giorni dopo che la capsula è stata scoperta mancante da un pacco inviato a centinaia di chilometri da un sito minerario nell’Australia nordoccidentale alla capitale, Perth, nel sud.

“Individuare questo oggetto è stata una sfida enorme: i gruppi di ricerca hanno letteralmente trovato l’ago nel pagliaio”, ha dichiarato mercoledì il ministro dei servizi di emergenza statale Stephen Dawson in una conferenza stampa.

Le autorità ritengono che la capsula, che contiene cesio-137, una sostanza altamente radioattiva, sia caduta in qualche modo dal retro di un camion mentre veniva trasportata per 1.400 chilometri (870 miglia) lungo la Great Northern Highway.

La scomparsa della capsula ha scatenato una ricerca autostradale su vasta scala con unità specializzate di rilevamento delle radiazioni e ha spinto il pubblico a non avvicinarsi alla capsula, che potrebbe causare gravi ustioni a contatto con la pelle.

Fornendo i dettagli della scoperta, le autorità hanno detto che la capsula mancante è stata scoperta alle 11:13 ora locale di mercoledì, due metri lungo la strada appena a sud della cittadina di Newman da equipaggi che utilizzavano apparecchiature di rilevamento delle radiazioni.

I funzionari hanno affermato che intorno alla capsula è stata creata una zona di esclusione di 20 metri, che verrà spostata in un container principale prima di essere spostata in una struttura di sicurezza a Newman.

READ  Immigrazione: fonti affermano che il supervisore di Biden sta lavorando a un piano per gestire il flusso di immigrati venezuelani

Giovedì riprenderà il suo viaggio verso sud, questa volta verso la struttura del Dipartimento della Salute di Perth.

Il direttore della sanità Andrew Robertson ha affermato che non sembra che qualcuno sia stato esposto alle radiazioni della capsula durante il periodo in cui è scomparsa.

“Non sembra essersi mosso: sembra essere caduto fuori pista ed è atterrato sul ciglio della strada. È abbastanza lontano da non trovarsi in una grande comunità, quindi è improbabile che qualcuno sia stato esposto alla capsula.”

Le autorità statali hanno lanciato l’allarme venerdì, allertando i residenti della presenza di fughe radioattive nel sud dello stato, compresa la periferia nord-orientale di Perth, che ospita circa due milioni di persone.

Secondo le autorità, la capsula è stata inserita in un pacco il 10 gennaio e ritirata dal sito minerario di Gudai-Darri a Rio Tinto da un appaltatore il 12 gennaio.

L’auto ha trascorso quattro giorni sulla strada e ha raggiunto Perth il 16 gennaio, ma è stata scaricata per l’ispezione solo il 25 gennaio, quando si è scoperto che la capsula era scomparsa.

L’incidente è stato uno shock per gli esperti, che hanno affermato che la manipolazione di materiali radioattivi come il cesio-137 è altamente controllata, con rigidi protocolli per il loro trasporto, stoccaggio e smaltimento.

Il gigante minerario Rio Tinto, che ha utilizzato il dispositivo su larga scala nella sua miniera di minerale di ferro di Gudai Dare, ha affermato di trasportare e immagazzinare regolarmente merci pericolose come parte della sua attività e impiega appaltatori esperti per gestire materiali radioattivi.

WA Radiation Services afferma che il materiale radioattivo viene trasportato quotidianamente nell’Australia occidentale senza problemi.

READ  Barrack dice che spera che i legami di Trump impressioneranno gli Emirati Arabi Uniti; Nega di essere un agente

“In questo caso, sembra esserci stato un fallimento delle misure di controllo che normalmente sarebbero state applicate”, ha detto in un comunicato, aggiungendo che non aveva nulla a che fare con la perdita della capsula.

Robertson, l’ufficiale capo della sanità, sta indagando sulla scomparsa della capsula e riferirà al ministro della Salute nelle prossime settimane.

Dawson, il ministro dei servizi di emergenza, ha detto che il recupero della capsula è stato un “risultato straordinario”.

“Penso che gli australiani occidentali possano dormire meglio stanotte”, ha aggiunto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply