Annunci diretti: forti venti causano interruzioni di corrente nelle grandi pianure e nel Midwest

debito…William Whitmer per il New York Times

L’uragano più mortale che ha colpito sei stati venerdì, uccidendo più di 80 persone e lasciando decine di dispersi, ponendo fine a un anno di eventi meteorologici intensi che vanno da ondate di calore e uragani a inondazioni e incendi.

Gli scienziati sono stati in grado di tracciare connessioni tra il pianeta in fase di riscaldamento e gli uragani, le ondate di calore e la siccità, con il cambiamento climatico che gioca un ruolo nei singoli eventi di isolamento. Non posso dire di più sull’uragano.

Michael Tippett, professore associato di fisica applicata e matematica alla Columbia University, che studia il clima e il clima estremo, afferma: “Questo è un evento difficile da adattare ai cambiamenti climatici.

Sebbene gli scienziati abbiano identificato le tendenze che circondano gli uragani e il loro comportamento, il ruolo del cambiamento climatico non è chiaro. “Non conosciamo la risposta a molte delle nostre domande sui cambiamenti climatici e sugli uragani”, ha affermato Harold Brooks, ricercatore senior presso il National Severe Storm Laboratory della National Oceanic and Atmospheric Administration. “Non troviamo prove di eventi medi annui o cambiamenti di intensità negli ultimi 40-60 anni”.

Cosa ha causato l’uragano?

L’uragano si forma all’interno del grande temporale rotante ei materiali devono essere in ordine. Un uragano si verifica quando c’è la giusta combinazione di temperatura, umidità e dettagli del vento.

Quando l’aria è instabile, l’aria fredda viene spinta sull’aria calda umida, creando un miglioramento man mano che l’aria calda sale. Quando la velocità o la direzione del vento cambia di una piccola distanza, il vento all’interno delle nuvole inizia a girare. Quando il mulino a vento inizia a ruotare verticalmente e vicino al suolo, intensifica l’attrito sulla superficie terrestre, accelerando il vento verso l’interno, creando un uragano.

READ  Heismann Trophy presentato al quarterback Price Young, l'Alabama vince ancora il calcio

Come vengono misurati?

Come gli uragani e i terremoti, gli uragani sono valutati su una scala. La scala Fujita migliorata, o EF, va da 0 a 5.

L’uragano, che ha attraversato l’Arkansas nord-orientale, il Tennessee e il Kentucky occidentale durante il fine settimana, ha raggiunto il picco tra 158 e 206 mph a una velocità del vento di tre quarti di miglio, raggiungendo almeno il 3° posto nella classifica EF.

Poiché è difficile misurare direttamente i venti da uragano, i topografi generalmente stimano gli uragani in base alla quantità di danni alle diverse strutture.

Ad esempio, possono cercare di vedere se il danno riguarda solo i singoli tetti mancanti o se mancano intere aree dei tetti o delle pareti. Sulla base dell’entità del danno, gli scienziati modificano la velocità del vento e forniscono una stima per un uragano.

L’uragano è cambiato negli anni?

I ricercatori affermano che negli ultimi anni ci sono stati più “gruppi” di uragani e che la maggior parte degli uragani si verifica nell’area nota come vicolo del tornado. Muovendosi verso est. Il numero totale di uragani all’anno è di circa 1.200 costanti.

Il tornado è stato insolito negli Stati Uniti a dicembre. Di solito si verificano in primavera. L’uragano di venerdì potrebbe essere stato causato da un’elevata velocità del vento (che raggiunge il picco in inverno) e da un clima più caldo del normale. Quest’anno la regione ha vissuto un dicembre straordinario e venerdì le temperature erano negli anni ’70 e ’80 in Arkansas e Kansas.

È dovuto al cambiamento climatico?

I materiali simili agli uragani includono aria calda e umida a livello del suolo; Sopra l’aria fresca e secca; E il wind shear, che è un cambiamento nella velocità o nella direzione del vento. Ciascuno di questi fattori può essere influenzato in modo diverso dai cambiamenti climatici.

READ  I Packers superano i playoff NFC con 37-10 vittorie dei Vikings

Mentre il pianeta si riscalda e il clima cambia, “non pensiamo che stiano andando tutti nella stessa direzione”, ha affermato il dott. Brooks del NOAA. Ad esempio, la temperatura e l’umidità complessive che forniscono energia nell’aria possono aumentare con i climi più caldi, ma l’aria potrebbe non essere interrotta.

“Se non c’è abbastanza taglio per far girare qualcosa, non importa quanto sia forte l’energia.” Egli ha detto. “Se soffia ogni tipo di vento, ma non c’è una tempesta, non ci sarà un uragano”.

Sebbene sappiamo che il cambiamento climatico può svolgere un ruolo nel rendere più potenti alcune tempeste, la complessità dell’uragano rende difficile estendere tale connessione con certezza, soprattutto per un singolo evento.

I criteri sono tutto

Le dimensioni relativamente ridotte di un uragano rendono difficile la modellazione ed è lo strumento principale utilizzato dagli scienziati per attribuire eventi meteorologici estremi al cambiamento climatico. “Lavoriamo su una scala che il modello che usi per creare i tratti del personaggio non può catturare l’evento”, ha detto il dott. Brooks.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply