Apple Intelligence AI, iOS 18 e i più grandi annunci alla WWDC 2024

Il keynote della Apple Worldwide Developers Conference di ieri ha anticipato molto su ciò che gli utenti possono aspettarsi questo autunno quando i grandi aggiornamenti iOS, iPadOS, macOS e watchOS arriveranno sui loro dispositivi. Le prossime modifiche includono il supporto RCS in Messaggi, una nuova app Password, un’app Calcolatrice rinnovata per iPhone e iPad e una serie di integrazioni di intelligenza artificiale (AI) su tutta la linea con il nuovo sistema “Apple Intelligence”. Quest’ultimo porterà alcuni dei più grandi aggiornamenti ai dispositivi Apple degli ultimi anni, tra cui la creazione di immagini AI generative, emoji “Genmoji” personalizzati, riepilogo del testo e persino qualche integrazione ChatGPT. Se non riesci a cogliere le notizie dal vivo, ecco un riepilogo di tutto ciò che è stato annunciato alla WWDC 2024.

L'intelligenza di Apple

mela

Apple ha rivelato i suoi piani per integrare l’intelligenza artificiale nei suoi sistemi operativi alla WWDC di quest’anno. Soprannominato “Apple Intelligence”, il nuovo sistema di intelligenza artificiale apparirà in iOS, iPad 18 e macOS Sequoia sotto forma di (quelli che Apple ritiene siano) strumenti pratici che la maggior parte delle persone potrà utilizzare regolarmente. Queste funzionalità includono nuovi strumenti di scrittura che possono aiutarti a riscrivere, correggere le bozze e riassumere elementi come e-mail e altri messaggi, emoji nativi, creare immagini e altro ancora. Accanto alla creazione di foto originali c’è una nuova funzionalità chiamata Genmoji, che consente agli utenti di creare le proprie emoji uniche digitando descrizioni e istruzioni come “T-rex che indossa un tutù su una tavola da surf”.

Siri riceverà un potenziamento dell’intelligenza artificiale, dopo che sarà in parte alimentato da modelli linguistici di grandi dimensioni. Oltre a chiedere a Siri di eliminare un’e-mail o modificare una foto, gli utenti potranno anche chiedere all’assistente virtuale di riassumere articoli e pagine web in Safari e persino di estrarre informazioni personali da un documento d’identità con foto in modo da poter compilare un modulo online per loro. L’azienda ha sottolineato l’importanza del “contesto personale” con Apple Intelligence, che consentirà cose come l’uso del linguaggio naturale per cercare foto che contengono solo familiari o amici specifici.

Apple ha evidenziato come la maggior parte delle azioni di Apple Intelligence vengono implementate sul dispositivo per rendere il sistema il più incentrato possibile sulla privacy. Per le query che non possono essere eseguite localmente, il lavoro verrà inviato ai centri di elaborazione di Apple. L’azienda ha anche creato Private Cloud Compute, una funzionalità che dovrebbe utilizzare il cloud per elaborare un’intelligenza artificiale più avanzata garantendo allo stesso tempo che i tuoi dati rimangano al sicuro.

ChatGPT di OpenAI è stato anche integrato in Apple Intelligence, consentendo agli utenti di concedere ad Apple il permesso di condividere le proprie query con ChatGPT “quando è utile”. Gli esempi forniti includono la richiesta di idee per un menu con ingredienti specifici o la richiesta di consigli sull’arredamento fornendo una foto di uno spazio che necessita di essere sistemato. ChatGPT funzionerà anche con gli strumenti di scrittura basati sull’intelligenza artificiale in arrivo su iOS e iPadOS 18 nella nuova funzionalità Compose. L’integrazione di ChatGPT verrà implementata su iOS 18, iPadOS 18 e macOS Sequoia entro la fine dell’anno e sembra che Apple intenda aggiungere il supporto per altri modelli di intelligenza artificiale in futuro, il che significa che la sua partnership con OpenAI non è un’esclusiva a lungo termine.

READ  La voce sull'orologio pixel che ha rapidamente calmato la stanza
iOS18iOS18

mela

Il prossimo aggiornamento del software iPhone verrà distribuito agli utenti in autunno e, come previsto, uno dei cambiamenti più grandi è il supporto per Rich Communication Service o RCS. Il protocollo di messaggistica offre numerosi miglioramenti rispetto agli SMS, tra cui la crittografia end-to-end, una migliore condivisione dei contenuti multimediali e il supporto per chat di gruppo adeguate. Apple aveva precedentemente dichiarato che avrebbe adottato il supporto RCS nel 2024 per conformarsi alle normative UE, quindi non sorprende vederlo menzionato nelle prossime funzionalità di iOS 18. Un’altra novità dell’app Messaggi è la possibilità di rispondere con emoji, adesivi, formattazione ed effetti del testo e la possibilità di inviare messaggi via satellite.

Gli utenti iPhone avranno un maggiore controllo sulle loro schermate iniziali in iOS 18 grazie al fatto che non sarà più un sistema Retina bloccato. Gli utenti potranno spostare le icone delle app più liberamente, oltre a poter cambiare i colori delle icone delle app e utilizzare il discreto selettore di colori. In termini di design e layout, questo è uno dei più grandi cambiamenti alla schermata iniziale dell’iPhone da anni e offre agli utenti iOS funzionalità simili a quelle di cui gli utenti Android hanno goduto per molto tempo. Allo stesso modo, il Centro di controllo di iOS 18 verrà aggiornato per includere più opzioni di personalizzazione e consentirà agli utenti di programmare controlli rapidi da app di terze parti oltre alle opzioni native.

L’app Foto subirà un’importante riprogettazione in iOS 18, con particolare attenzione alle raccolte di foto organizzate in modo intelligente attorno a ricordi, viaggi e altri grandi eventi. Il nuovo design elimina il vecchio layout a schede e verrà utilizzato con un layout a pagina singola in cui potrai visualizzare tutte le tue foto individualmente o visualizzarle per raccolte. Gli utenti saranno anche in grado di filtrare elementi come screenshot e ricevute che potrebbero apparire in formato cronologico, ma potrebbero rovinare una raccolta strettamente curata di foto delle vacanze.

In iOS 18 spiccano due nuove funzionalità di privacy: la possibilità di bloccare e nascondere le app. Per quanto riguarda la prima funzionalità, gli utenti possono bloccare l’app in modo che le informazioni sensibili rimangano dietro un muro Face-ID o Touch-ID, impedendo a coloro a cui consegni casualmente il tuo iPhone di vedere tali informazioni. Nascondere un’app, invece, fa esattamente quello che pensi: nasconde un programma in una cartella nascosta privata che gli altri non potranno vedere.

READ  Dragon's Dogma 2 Creator's Game è ora disponibile su PS5, passando al gioco completo

L’app Calcolatrice sta subendo una profonda revisione in iOS 18, incluse conversioni di unità migliorate, una barra laterale che mostra l’attività recente e l’integrazione con l’app Notes. Ma ciò che potrebbe essere più degno di nota è il fatto che la rinnovata app Calcolatrice non sarà disponibile solo su iPhone e Mac, ma arriverà per la prima volta su iPad come parte dell’aggiornamento iPadOS 18. C’è una nuova funzionalità integrata L’app Calcolatrice per iPadOS chiamata Math Notes, che consente agli utenti di digitare equazioni matematiche utilizzando Apple Pencil e l’app ne risolverà molte all’istante.

iPadOS 18 presenterà anche una nuova barra delle schede, simile a Dynamic Island sugli iPhone. Questa barra semplifica l’accesso ai controlli di base anche quando sei nelle app e, a seconda di cosa stai facendo, può apparire nella parte superiore dello schermo o come una sorta di barra laterale sulla sinistra dello schermo. L’app Notes in iPadOS sta ottenendo un’altra nuova funzionalità chiamata Smart Script, che renderà automaticamente più chiara la grafia degli utenti.

Mac SequoiaMac Sequoia

mela

La prossima versione del software per computer di Apple si chiamerà macOS Sequoia. Oltre a diverse funzionalità AI in arrivo su iOS e iPadOS 18 come parte di Apple Intelligence, il prossimo aggiornamento macOS includerà iPhone Mirroring, che consentirà agli utenti di vedere e controllare lo schermo del proprio iPhone sullo schermo del Mac. Saranno in grado di utilizzare correttamente la tastiera e il trackpad con lo schermo dell’iPhone sul proprio laptop e potranno anche aprire le app iOS direttamente sul proprio computer senza dover prendere in mano l’iPhone.

La nuova app Passwords si basa sulla tecnologia Portachiavi iCloud per salvare le password e le credenziali di accesso di tutti gli utenti su dispositivi e piattaforme (sarà disponibile su Windows, iOS e iPadOS). Insieme alle password standard, la nuova app può salvare passkey, codici di verifica e altro ancora e offre agli utenti la possibilità di condividere in modo sicuro le password con altri.

Altri aggiornamenti imminenti in macOS Sequoia includono uno strumento di disposizione rapida delle finestre con scorciatoie da tastiera e menu di accompagnamento, Anteprima di Presenter, che ti consente di vedere ciò che stai per condividere con i partner di comunicazione prima che lo vedano, e aggiornamenti di gioco come funzionalità di trasferimento di Windows migliorate con la suite di strumenti Gameporting 2 gli utenti avranno anche accesso a Image Playground in macOS Sequoia, il generatore di immagini AI di Apple integrato in Apple Intelligence. Offre la possibilità di creare immagini generate dall’intelligenza artificiale in vari stili, tra cui animazione, illustrazione e disegno.

READ  Nuove icone delle app stanno uscendo per Google Messaggi, Telefono e Contatti
Watch OS 11Watch OS 11

mela

Il prossimo aggiornamento software per Apple Watch include due grandi novità: il caricamento dell’allenamento e la nuova app Vitals. Training Load in watchOS 11 utilizza principalmente vari parametri di salute e fitness raccolti durante il monitoraggio dell’allenamento per stimare ogni volta il livello di sforzo. Ad ogni esercizio verrà assegnato un punteggio da 1 (facile) a 10 (esauriente) che stima l’impegno profuso dall’utente durante quella specifica sessione.

La nuova app Vitals mostrerà agli utenti di Apple Watch come confrontare i dati sanitari acquisiti, inclusa la frequenza cardiaca, con le misurazioni di base. Ci auguriamo che ciò consenta agli utenti di comprendere meglio quando qualcosa è fuori dall’intervallo “normale” o al di fuori di esso.

Anche l’app Attività su iPhone sta ricevendo un aggiornamento per accompagnare watchOS 11 e consentirà agli utenti di personalizzare i dati che vedono nella home page in modo da poter mettere in primo piano le statistiche più importanti. Anche il monitoraggio del ciclo verrà aggiornato per includere approfondimenti più dettagliati sulla gravidanza, inclusa l’età gestazionale e informazioni sui parametri di salute dell’utente che potrebbero essere correlati alla gravidanza (come le fluttuazioni della frequenza cardiaca).

VisionOS 2VisionOS 2

mela

Finora le cuffie Vision Pro di Apple erano disponibili solo negli Stati Uniti. La situazione cambierà presto poiché la società ha annunciato che il dispositivo verrà distribuito in altri paesi tra cui Australia, Canada, Cina, Francia, Germania, Giappone, Singapore e Regno Unito nei prossimi mesi. Per quanto riguarda il software delle cuffie (visionOS), Apple ha annunciato che VisionOS 2 aggiungerà immagini spaziali, aggiungendo profondità alle immagini nell’app Foto, nuovi controlli gestuali dell’interfaccia utente e un mirroring dello schermo Mac migliorato con supporto per risoluzioni e dimensioni di visualizzazione più elevate.

AirPods ProAirPods Pro

mela

Apple ha menzionato brevemente alcuni aggiornamenti software in arrivo sugli AirPods Pro, incluso un migliore isolamento acustico, che dovrebbe aiutare gli auricolari a captare meglio la voce dell’utente in ambienti rumorosi. Una nuova interazione Siri è in arrivo anche sugli AirPods Pro: un gesto silenzioso della testa consentirà agli utenti di rispondere a una chiamata in arrivo senza dire una parola ad alta voce a Siri e, al contrario, uno scuotimento della testa farà sì che la chiamata venga rifiutata. Queste interazioni silenziose si applicano anche ai messaggi e alle notifiche.

Resta qui per tutte le notizie da Conferenza mondiale degli sviluppatori Apple WWDC 2024.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply