Finali NBA 2024: Jayson Tatum si concentra su “tutto il necessario” per aiutare i Celtics a vincere, che piaccia o no

BOSTON — Che si tratti di abilità nel gioco o di pura onestà da parte dell’allenatore di Dallas, la dichiarazione di Jason Kidd secondo cui Jaylen Brown è il miglior giocatore di Boston ha sicuramente riacceso le luci sulla battaglia che si è accesa durante le sette stagioni di Brown e Jayson Tatum insieme. È stata una tale battaglia resistere alle tentazioni della rivalità esterna da parte dei Celtics che Jrue Holiday ha sentito il bisogno di chiarire la sua dichiarazione sull’argomento durante l’allenamento di sabato, prima che Holiday rispondesse alle domande dei media dopo che la sua squadra aveva ottenuto una vittoria di 26 punti. i Celtics 105-98 in Gara 2 delle finali NBA contro i Mavericks domenica sera.

“Non preferisco l’uno o l’altro. Preferisco entrambi”, ha detto Holiday. “Sono entrambe delle star e si esibiscono qui sul palco più grande del mondo”.

Il fatto che né Tatum né Brown, e in particolare per una scelta All-NBA della prima squadra, siano un motore offensivo a pieno titolo, un giocatore di palla come Luka Doncic sul campo delle finali, lascia margini per entrambi i Celtics. Tutte le star vengono esaminate attentamente quando i loro migliori interpreti perdono grandi momenti.

Molti dei tiri forti di Tatum domenica sera, nella sua ultima esperienza su Twitter, hanno fatto cadere la palla dal cerchio abbastanza a lungo da farla girare e cadere nelle mani di un giocatore di Mavericks. Il suo passo indietro nella postseason è stato discontinuo sia da 3 punti che da mid-range. Quando Tatum ha incassato la sua unica tripla in Gara 2, in una sequenza di swing-and-swing alla fine del terzo, ha scosso la testa con sollievo molto più che con orgoglio. Era solo 6 su 22 dal fondo e 1 su 7 dalla profondità. “Ovviamente ho bisogno di sparare meglio”, ha detto Tatum. “Gah Lee…”

Tatum, però, è servito più da facilitatore di Doncic questa sera, come è avvenuto anche in Gara 1, quando Tatum ha inviato cinque aiutanti per organizzare l’uno contro uno di Doncic. Tatum ha fornito otto assist durante l’intervallo domenica sera prima di finire con 18 punti, nove rimbalzi e 12 centesimi. “Non era che dovessi fare qualcosa di straordinario”, ha detto Tatum. “Era solo questione di trovare il ragazzo che fosse aperto.” Dallas lo faceva dimenare tra la folla ogni volta che controllava la vernice, spesso grazie alla difesa da corrida di Dončić che liberava la pista per un drive di Tatum o Brown. “Ogni volta che faccio qualche contrasto, ci sono tre ragazzi là fuori”, ha detto Tatum. Ed è lì che ha risposto sparando ai suoi compagni di squadra quando troppi Mavericks hanno seguito l’esempio.

READ  2 volte l'All-Star P Walker Buehler dei Dodgers si sottoporrà a un intervento chirurgico al gomito alla fine della stagione

“Entrando nel gioco è come un puzzle, e ha fatto un ottimo lavoro imparando come risolverlo e fare cose diverse”, ha detto l’allenatore dei Celtics Joe Mazzola. “Stasera, con il modo in cui ruotavano, il modo in cui difendevano, la cosa più importante era fare le giocate giuste sul ferro.”

BOSTON, MA - 09 GIUGNO: Jayson Tatum n. 0 e Jaylen Brown n. 7 dei Boston Celtics effettuano una parata durante il terzo quarto contro i Dallas Mavericks in Gara 2 delle finali NBA 2024 al TD Garden il 09 giugno 2024 a Boston, Massachusetts.  NOTA PER L'UTENTE: l'utente riconosce e accetta espressamente che, scaricando o utilizzando questa immagine, accetta i termini e le condizioni del contratto di licenza Getty Images.  (Foto di Maddy Meyer/Getty Images)

Attraverso due partite, Jayson Tatum guida le finali NBA con 17 assist. (Foto di Maddy Meyer/Getty Images)

È stato lì alla fine di Gara 3 contro l’Indiana, dove Tatum ha lanciato un bellissimo sguardo da dietro ad Al Horford per un pugnale da tre dopo che Tatum aveva attirato tre difensori nel canestro. È stato lì tutta la domenica sera, quando Tatum ha girato l’angolo e ha trasformato le palle perse di Dallas in facili sguardi per i tiratori lungo il perimetro o per Holiday in agguato lungo la linea di fondo.

“A volte, quando guido e potrei rimanere bloccato, ho bisogno di qualcuno che vada alla deriva con me o che sia nello spazio e sia nella mia visione”, ha detto Holiday. “Quindi penso che, per la maggior parte, sto solo cercando di stargli di fronte, dargli un buon sfogo e lui fa ottime letture.”

Tatum è stato il primo giocatore a mandare un messaggio a Holiday una volta che Boston ha scambiato il suo ex nemico nella postseason, dopo che Milwaukee ha lanciato la guardia veterana a Portland in cambio di Damian Lillard. Tatum ha anche trovato una sinergia speciale con l’altro nuovo arrivato All-Star di Boston, Kristaps Porzinis, alto 7 piedi e 3, poiché il duo ha padroneggiato una mossa pick-and-pop che allunga la maggior parte degli avversari fino a farli esplodere.

READ  Vincono Oliveira, Esparza e Chandler

La realtà è che Boston è costruita per resistere alle scarse prestazioni di tiro di qualsiasi ingranaggio decisivo tra i primi sei. Tatum non è stato l’unico giocatore del Celtic che stasera ha avuto difficoltà con il suo tiro. Boston era solo 10 su 39 da oltre l’arco. Porzinis ha mancato tutti e tre i suoi tentativi dal centro. Sam Hauser li ha persi tutti e cinque. Lo stesso Brown era uno dei quattro.

Ma questa formazione è così completa e profonda, Tatum ha così tanti giocatori che lo supportano con ogni occhio che comanda, ballando con Derrick Jones Jr. afferrando possesso dopo possesso e poi eludendo un aiutante dopo l’altro. “Ricevo molta attenzione e non sempre riesco a ottenere la ripresa”, ha detto Tatum. Mentre se Dallas non ottiene secchi efficaci sia da Doncic che da Kyrie Irving, ai Mavericks potrebbe davvero mancare la regia per sfuggire indenni a una di queste gare. Tatum si concentra invece nel dare priorità alla palla che appare attorno al perimetro dell’attacco di Boston.

“Sono davvero stanco di sentire parlare di un ragazzo o questo ragazzo o quel ragazzo e tutti coloro che cercano di essere qualcosa di diverso dal basket dei Celtics”, ha detto Mazzola. “Tutti quelli che mettono piede in questo campo hanno vinto su entrambe le estremità del campo. Questa è la cosa più importante.”

Il taglio di Holiday ha aperto molte opportunità da gol che altrimenti non sarebbero state possibili. Porzinis, terrorizzato nella ripresa, trova l’ennesima folata del primo quarto. Payton Pritchard è entrato nel terzo quarto con 3 secondi rimasti e ha effettuato una schiacciata sulla sirena che ha riportato tutto lo slancio a favore del chiassoso pubblico di casa. Il playmaker di riserva di Boston si è inserito in partita per lanciare quella precisa preghiera dal tabellone e attraverso il cotone, ha detto Brown. Molti giocatori non lanceranno un’Ave Maria per salvare il loro prezioso lignaggio. “Lo stile di gioco che non può passare inosservato, e l’umiltà della nostra squadra, è il tiro di Payton a fine quarto”, ha aggiunto Mazzola.

READ  Pronostici Mavericks vs. Thunder per Gara 2: quote e scelte dei playoff NBA

“Abbiamo molte armi nella nostra squadra”, ha detto Brown.

I Celtics sono ora a due vittorie dal finire il lavoro che questa franchigia sembra sprecata due anni fa, dopo aver preso un vantaggio per 2-1 su Golden State nelle finali NBA del 2022. Questa era la stagione in cui l’allora allenatore dei Celtics Emi Udoka sfidò Tatum. Per la prima volta da sviluppare come passante. Gran parte della crescita complessiva di lui e del suo team è derivata dai difetti di quella serie. “Ha molto a che fare con il fatto che sono stato qui prima e non abbiamo vinto”, ha detto Tatum della sua volontà di muovere la palla.

Con questa partita a Dallas, non aspettarti che cambi nulla anche nel suo gioco, anche se il suo punteggio non è così buono o il suo passo non è così stabile. È il leader di Boston in entrambe le gare, abbattendo 11 board in entrambe. Si trasforma in Dončić gioco dopo gioco, con i Celtics che attaccano astutamente Tatum su Daniel Gafford o Dereck Lively II in preparazione dell’infinita partita di Dallas. Si accovacciò nella sua posizione. Strisciò i piedi.

“Parliamo sempre di fare tutto il necessario, non importa quanto tempo ci vuole”, ha detto Tatum.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply