Il membro della Banca centrale europea spinge per un’azione rapida per aumentare i tassi di interesse

La Banca centrale europea deve agire rapidamente per aumentare i tassi di interesse al fine di affrontare l’inflazione elevata, secondo il capo della banca centrale finlandese.

I suoi commenti arrivano quando la Federal Reserve statunitense e la Banca d’Inghilterra rafforzano il ciclo di inasprimento della pressione sulla Banca centrale europea affinché segua l’esempio.

“Abbiamo una lotta di pressioni nella politica monetaria”, ha detto venerdì a Silvia Amaro della CNBC Olli Rehn, governatore della Banca di Finlandia e membro del consiglio di amministrazione della Banca centrale europea.

“Siamo quasi a metà strada tra l’incudine e l’incudine, quindi da un lato dobbiamo garantire che la ripresa continui. Dall’altro, dobbiamo prevenire il radicamento di aspettative di inflazione elevata e il loro riflesso nel mercato del lavoro, ” ha detto Rehn.

Ha proseguito: “In altre parole, dobbiamo evitare gli effetti del secondo round. Pertanto, a mio avviso, dobbiamo spostarci relativamente rapidamente allo zero e continuare il nostro graduale processo di graduale normalizzazione della politica monetaria come abbiamo fatto”.

“Naturalmente, tutto questo a condizione che la guerra della Russia in Ucraina non si intensifichi e si intensifichi in modo significativo, il che potrebbe ostacolare tutte le prospettive e la ripresa economica”.

Come molte banche centrali in tutto il mondo, la Banca centrale europea cerca di guidare l’economia della zona euro attraverso un’inflazione elevata esacerbata dall’attacco non provocato della Russia all’Ucraina.

Questa è una notizia dell’ultima ora e verrà aggiornata a breve.

READ  Futures Dow Jones: Nasdaq prolunga la serie di perdite, Enphase brilla; Apple iPhone 14 su richiesta

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply