Il partito di Hong Kong è arrabbiato con una città sotto il controllo del governo

HONG KONG – Un lunedì sera è stato molto divertente. Più di 170 persone, molti dei quali membri dell’élite politica di Hong Kong, si sono riuniti in un ristorante di tapas per festeggiare il compleanno di un rappresentante locale della legislatura cinese sui timbri di gomma.

La cerimonia è durata sei ore. Il vino rosso versò; È scoppiata la guerra del karaoke. Agli ospiti sono state date maschere viola ma non sempre le indossavano.

Fino a poco tempo, tale rilassamento poteva essere comprensibile a Hong Kong, una città in cui il virus corona è più diffuso nel Golfo. Rigidi controlli alle frontiere. Ma nonostante la separazione dei politici, la variazione omigrana continuò attraverso la comunità. Pochi giorni dopo, nel momento in cui si scoprì che almeno una persona affetta da cowboy era stata alla festa, la città si preparava a una nuova tornata di restrizioni, i bar e le palestre chiudevano, le cene nei ristoranti furono vietate e I voli da otto paesi sono stati bloccati.

Immediata la battuta d’arresto alle notizie sul partito, con le foto dei politici mascherati che cantano e chiacchierano. I social media erano in fermento con lamentele sull’ipocrisia dei funzionari che hanno parlato pubblicamente della necessità di combattere il virus.

Gary Lam, amministratore delegato di Hong Kong, si è detto deluso dai funzionari che hanno partecipato, nonostante le voci respinte secondo cui lo scandalo avrebbe distrutto le sue possibilità di candidarsi per un secondo mandato. Tutti i 170 ospiti e i loro stretti contatti sono stati inviati in una struttura isolata del governo, anche se alcuni sono stati rilasciati dopo che un’infezione è stata dichiarata falsamente positiva.

READ  L'Italia multa Amazon per 1,3 miliardi di dollari per abuso di posizione dominante sul mercato

“Un’ampia parte del pubblico pensa che gli alti funzionari del governo dovrebbero stare attenti e seguire regole rigorose, mentre gli stessi alti funzionari non sembrano seguire le regole”, ha affermato il professore associato Willie Lam. Politica all’Università cinese di Hong Kong.

In tutto il mondo, l’élite ha fatto poco più che segnalare di vivere secondo standard diversi per far arrabbiare le masse che stanno sopportando le restrizioni del governo – da una dichiarazione Festa di Natale organizzata dallo staff del Primo Ministro Boris Johnson Nel Regno Unito L’esenzione al vaccino è stata inizialmente guadagnata dalla star del tennis Novak Djokovic Per gli Australian Open di quest’anno.

Ma la corruzione di Hong Kong è atterrata non solo negli scioperi del governo, ma anche in una città che ha subito una crescente crisi politica. Le critiche al partito si mescolano alla rabbia verso l’istituzione che reprime il dissenso.

“Le persone che si sentono male per ragioni politiche hanno maggiori probabilità di chiamarlo karma e d’altra parte è totale ipocrisia”, ha detto John B., professore alla Hong University. ha detto Burns. Cong. “Perlomeno separa ulteriormente le autorità da quegli individui e mina la fiducia nel governo”.

Almeno 19 legislatori di Hong Kong nel partito sono stati eletti il ​​mese scorso, assicurandosi che solo i “patrioti” servissero secondo le nuove regole e in gran parte esclusi i membri dell’opposizione politica. L’ospite del partito, Whitman Hung, ha fotografato il legislatore cinese che intona una canzone intorno a Ellen Chang, un membro del comitato che seleziona l’amministratore delegato e occupa diversi seggi dell’assemblea.

READ  Doja Kate dice che non ha intenzione di lavorare di nuovo con il dottor Luke

C’erano anche 13 alti ufficiali, incluso il capo della polizia di Hong Kong Raymond Xiu; Kaspersky, ministro degli Interni; E Au Ka-wang, direttore dell’immigrazione. Questo è il sig. Il secondo scandalo governativo di Avin; L’anno scorso è stato multato per aver partecipato a una cena per più di quattro persone.

Nei giorni scorsi il sig. Au e altri funzionari si sono spesso scusati per aver usato un linguaggio autodistruttivo simile.

“Mi scuso sinceramente con tutto il popolo di Hong Kong per l’onere aggiuntivo sul lavoro sull’epidemia e per l’interruzione del pubblico a causa del mio comportamento personale”, ha affermato. “Ho riflettuto su questo incidente e sarò molto vigile in futuro”.

La signora Lam ha affermato che gli agenti sarebbero stati in congedo per il tempo trascorso in isolamento presso il Centro di isolamento gestito dal governo in Pennsylvania e avrebbero dovuto utilizzare le proprie vacanze.

Junius Ho, un legislatore pro-Pechino che non si è scusato, ha condannato la gestione da parte del governo del suo breve isolamento. In uno streaming video in diretta, ha criticato la signora Lam e altri, prendendola a pugni sulla scrivania. Il suo telefono è volato.

“Il governo è completamente paralizzato, completamente paralizzato”. Ha scritto su Facebook. Dopo essere stato rilasciato, gli operatori sanitari lo avrebbero lasciato alla stazione della metropolitana e ha detto che avrebbe chiamato il proprio autista se avesse saputo che non sarebbe stato portato a casa.

Il partito potrebbe aver danneggiato la credibilità del governo locale non solo a Hong Kong ma anche a Pechino, dove i leader cinesi hanno imposto una rigorosa politica zero-govt e punito costantemente i funzionari per non averla rispettata.

READ  Guida definitiva per acquistare una pc portatile in offerta nel 2022 - I migliori 40 compilati!

Sebbene i funzionari cinesi non abbiano commentato lo scandalo, alcuni osservatori politici affermano che potrebbe influire sulle possibilità della signora Lam di candidarsi per un secondo mandato. Ha ordinato un’inchiesta sulla festa, ma finora nessun ufficiale è stato punito per aver partecipato al di là di quanto era stato messo in congedo temporaneo.

Poche settimane fa, la signora Lam ha criticato il senior management della Cathay Pacific, la compagnia aerea di bandiera di Hong Kong, dopo che un’assistente di volo di ritorno dagli Stati Uniti ha ignorato la necessità isolata di cenare in un ristorante con la sua famiglia. Suo padre e un’altra persona al ristorante avevano una variante di Omigran, la prima infezione locale conosciuta di Omigran a Hong Kong. A partire da domenica, la città aveva segnalato 240 casi di migranti.

Dopo la notizia della festa, la sig. Lam ha affermato che, sebbene fosse responsabile della risposta all’epidemia del suo governo, non era responsabile delle azioni personali di coloro che lavoravano sotto di lui. Ciò ha provocato critiche sul fatto che non si piaccia con gli stessi standard che ha dei dirigenti Cathay e di altri a Hong Kong.

“Viviamo in un ambiente in cui non esiste un governo responsabile”, ha detto. ha detto Burns. “Il Partito Comunista ha più volte affermato che l’amministratore delegato dovrebbe rendere conto al Centro” – cioè al governo centrale – “questo è vero. Ma è anche responsabile a livello nazionale, e questa parte del rapporto con la gente di Hong Kong è stata abbandonata per anni.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply