La quota di Tesla nel mercato statunitense dei veicoli elettrici scende al di sotto del 50% nel secondo trimestre mentre Ford, Kia e BMW crescono.

Mentre le vendite di veicoli elettrici negli Stati Uniti continuano a crescere, anche se a un ritmo più lento del previsto, la quota di mercato di Tesla è scesa al di sotto di un livello chiave mentre negli showroom arrivano offerte migliorate di veicoli elettrici da parte di società rivali.

Cox Motor Company Ultimo rapporto sulle vendite di veicoli elettrici La società di ricerche di mercato Cox ha scoperto che la quota di Tesla nelle vendite di veicoli elettrici negli Stati Uniti è scesa per la prima volta al di sotto del 50%, al 49,7%. Ciò avviene perché Cox stima che le vendite complessive di veicoli elettrici siano cresciute fino a circa l’8% del mercato totale, rispetto al 7,2% registrato nel secondo trimestre dello scorso anno, in quello che ha descritto come un trimestre “da record”.

“Nonostante il calo delle vendite di Tesla, con la sua quota di vendite di veicoli elettrici ora inferiore al 50% per la prima volta, il panorama competitivo complessivo per i veicoli elettrici si sta intensificando”, ha affermato nel rapporto Stephanie Valdez-Streetti, direttrice degli approfondimenti di settore presso Cox Automotive.

Osservando il set di dati di Cox a partire dal 2019, la quota di mercato di Tesla ha raggiunto un massimo dell’82,5% nel terzo trimestre del 2019 e da allora è in costante calo. Il calo più marcato si è verificato negli ultimi trimestri, a partire dal quarto trimestre del 2021, quando la quota di mercato di Tesla ha raggiunto il 77,5%. È sceso al 50,2% in meno di due anni (secondo trimestre del 2023) con l’ingresso nel mercato di nuovi marchi e veicoli elettrici di case automobilistiche legacy.

READ  La Corte d'Appello ha confermato il piano per dispiegare il satellite SpaceX

Il calo della quota di mercato di Tesla coincide con un calo delle consegne nel secondo trimestre. Tesla ha dichiarato di aver consegnato 443.956 auto durante il secondo trimestre, un numero superiore alle 386.810 auto consegnate a livello globale nel primo trimestre ma inferiore alle 466.140 auto consegnate quasi un anno fa.

Con Tesla che ora occupa il 49,7% del mercato, Cox ha scoperto che la Ford Mustang Mach-E, il pick-up Ford Lightning EV e i furgoni cargo E-Transit la collocano al secondo posto con una quota del 7,2%. Kia, Hyundai e BMW hanno completato la top five.

Scavando più a fondo nei marchi in più rapida crescita nel secondo trimestre, Cadillac di GM ha ottenuto il massimo dei voti con vendite di veicoli elettrici in crescita di oltre il 440%, alimentate dal suo SUV elettrico di medie dimensioni LYRIQ. Sebbene il LYRIQ di Cadillac sia stato inizialmente ritardato mentre GM lavorava per risolvere i problemi con la sua piattaforma Ultium EV, lo slancio delle vendite è cresciuto dall’inizio dell’anno. Toyota ha visto le vendite della sua unica auto elettrica, la bZ4X, crescere fino a oltre 7.000 unità nel secondo trimestre (rispetto al 2000 di un anno fa), anche se con forti sconti.

“Questa maggiore concorrenza sta creando una continua pressione sui prezzi, aumentando gradualmente l’adozione dei veicoli elettrici”, ha affermato Valdez Streete di Cox. “Le case automobilistiche che offrono il prodotto giusto al giusto prezzo e offrono un’eccellente esperienza al consumatore apriranno la strada ai veicoli elettrici adozione.”

L’aumento dell’accessibilità economica potrebbe essere un catalizzatore di vendite per Ford, Kia e Hyundai. La Kia EV6 dal prezzo moderato, il grande SUV EV9 e la piccola Niro raggiungono segmenti di mercato più ampi, insieme alla Hyundai Ioniq 5 e alla berlina Ioniq 6 dal prezzo simile.

READ  Saranno indagate le accuse di violazioni delle leggi sui titoli da parte degli investitori di FTT

Marchi di lusso come BMW e Cadillac probabilmente eccellono nel servizio al cliente, poiché gli acquirenti con un reddito più elevato apprezzano l’esperienza del concessionario e il mix di prodotti nelle loro decisioni di acquisto, ha osservato Valdez-Streetty. I veicoli elettrici BMW come il SUV BMW iX, la coupé i4 e la berlina di lusso full-size i7 hanno incrementato le vendite.

Al contrario, Mercedes, la concorrente di BMW, che si è spostata pesantemente verso auto elettriche di lusso costose, ha visto le vendite di auto elettriche diminuire nel secondo trimestre (del 22,3%), poiché le sue offerte a prezzi elevati non sono state accolte bene dai consumatori. La Mercedes è ora tornata ai veicoli a gas e non prevede più il passaggio completo ai veicoli elettrici entro il 2030.

Pras Subramanian è un reporter di Yahoo Finance che si occupa del settore automobilistico. Puoi seguirlo Twitter e così via Instagram.

Clicca qui per le ultime notizie sul mercato azionario e analisi approfondite, compresi gli eventi di movimento dei titoli

Leggi le ultime notizie finanziarie e commerciali da Yahoo Finanza

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply