Novembre 27, 2021

Watchitalia.it

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Watch Italia

L’Unione europea (UE) ha accusato la Bielorussia di agire come un “regime delinquente” mentre migliaia di coloni congelati si accampavano al confine polacco.

La Polonia ha accusato Lukashenko di aver tentato di pianificare una crisi al confine orientale dell’UE in rappresaglia per le sanzioni imposte a Minsk a giugno. Il governo di Lukashenko ha ripetutamente negato le accuse, accusando l’Occidente di maltrattare, a volte pericoloso, gli immigrati transfrontalieri e di maltrattamento.

Le critiche internazionali alla Bielorussia sono aumentate martedì, con la Commissione europea che l’ha accusata di agire come un “regime di gang” e ha criticato le “false promesse” di Lukashenko che hanno ingannato gli immigrati facendogli credere di poter “entrare facilmente nell’UE”.

Il dramma diplomatico arriva il giorno dopo le brutte scene di lunedì, quando gruppi di immigrati hanno cercato di attraversare il confine, alcuni dei quali sono stati spinti contro le barricate dai servizi bielorussi, secondo la guardia di frontiera polacca.

Martedì mattina le autorità polacche hanno chiuso il valico di frontiera di Kuznica, dove il giorno precedente era stato avvistato un gran numero di migranti.

Circa 4.500 immigrati stanno attualmente cercando di attraversare il confine vicino alla Bielorussia dalla Bielorussia alla Polonia, ha detto alla CNN la guardia di frontiera polacca Evelina Zhepanska.

Il comitato per il confine di stato bielorusso, responsabile dei confini esterni del Paese, ha dichiarato in una nota che sul posto erano presenti circa 2.000 migranti.

Circa 14.000 soldati polacchi, polizia e guardie di frontiera sono ora di stanza nell’area, facendo temere un grave conflitto mentre i migranti cercano di entrare in Polonia.

Secondo il giornalista Juergen Weichert, che lavora per la filiale tedesca della CNN n-tv a Kuznica, martedì la situazione sul campo era calma. Weichard ha detto che la polizia polacca stava cercando di liberare l’area il più possibile e che i migranti sul lato bielorusso della recinzione stavano cercando di passare attraverso il filo spinato a nord ea sud del passo chiuso di Kuznica.

Le riprese fornite dal Comitato per il confine di stato della Bielorussia hanno mostrato immigrati coperti di cappotti e cappucci attorno a piccoli fuochi da campo, mentre le riprese aeree hanno mostrato campi sul lato bielorusso del confine vicino alle foreste vicine. Il video mostrava anche il movimento di quelli che sembravano veicoli militari dalla parte polacca.

“Attacco ibrido”

Martedì il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki ha avvertito che la situazione sta mettendo in pericolo la sicurezza dell’intera UE e ha nuovamente accusato la Bielorussia di prepararsi a un “attacco ibrido”.

READ  Decine di migliaia si sono radunati a Vienna contro le operazioni del governo di fronte al Lockdown

“Sigillare il confine polacco è nel nostro interesse nazionale. Ma oggi sono in gioco la stabilità e la sicurezza dell’intera UE”, ha detto Moraviki durante una visita alle truppe lungo il confine martedì.

“Questo ibrido attacco del regime di Lukashenko è rivolto a tutti noi. Non avremo paura e manterremo la pace in Europa con la NATO e i nostri partner nell’Unione europea”, ha aggiunto.

Lunedì, Szczepańska ha detto che gruppi di immigrati stavano cercando di farsi strada attraverso il confine. Il ministero della Difesa polacco ha twittato lunedì che era stato fatto un grosso tentativo di attraversare il confine e che gli immigrati avevano allestito un campo “costantemente sorvegliato dai servizi bielorussi”.

In diversi video di funzionari polacchi, si potevano vedere centinaia di migranti camminare verso il confine. In una clip, alcuni sono stati mostrati mentre cercavano di sfondare una recinzione con pale, tronchesi e forza brutale.

Ci sono Polonia, Lituania e Lettonia La folla ha salutato mentre cercava di attraversare Ai loro paesi dalla Bielorussia negli ultimi mesi.

La guardia di frontiera polacca ha registrato 309 tentativi di attraversare il confine illegalmente lunedì e ha arrestato 17 persone, ha aggiunto Szczepańska. Ha detto che la Polonia ha fermato i tentativi di attraversare il confine con oltre 32.000 persone da settembre, principalmente da immigrati dall’Iraq, dalla Siria e dall’Afghanistan.

Lunedì, i funzionari polacchi hanno detto Ha mobilitato migliaia di truppe aggiuntive Risposta all’arrivo degli immigrati. Anche la Lituania, due vicini della Polonia e della Bielorussia, ha annunciato il ridispiegamento delle truppe.
La Polonia lunedì ha accusato la NATO Minskin di costringere deliberatamente con tatto centinaia di migranti in Bielorussia ad attraversare il confine nel territorio dell'UE.

Molti dei coloni di confine sperano di viaggiare più in profondità dalla Polonia verso l’Europa occidentale. In Germania, la polizia federale ha dichiarato in un comunicato che nel solo novembre sono stati registrati 595 ingressi illegali al confine con lo stato del Brandeburgo in Polonia. Lo stato del Brandeburgo confina con la maggior parte del confine tedesco-polacco.

READ  In Myanmar, il giornalista americano Danny Fenster è stato condannato a 11 anni di carcere

Funzionari tedeschi hanno aggiunto che finora quest’anno la Bielorussia ha registrato 4.890 registrazioni con l’annessione.

Martedì, il ministro degli Interni tedesco Horst Seehofer ha affermato che i paesi dell’UE dovrebbero “restare uniti” e aiutare il governo polacco a proteggere i propri confini. “La Polonia fornisce un servizio vitale all’UE”, ha aggiunto Sehofer.

Aumenta il conflitto al confine

La Commissione europea ha dichiarato martedì che l’UE imporrà ulteriori sanzioni alla Bielorussia per incoraggiare l’ingresso illegale in Polonia. Alla sua conferenza quotidiana, Peter Stano, uno dei principali portavoce della Commissione per gli affari esteri, ha affermato che è in corso un dibattito tra gli Stati membri su ulteriori sanzioni “lungo il percorso”.

Lunedì gli immigrati trasportano i loro averi diretti al confine polacco-bielorusso.

Il portavoce ha sottolineato che il “comportamento irrazionale e irresponsabile” di Lukashenko è stato un segno che “sentiva una crescente pressione” dalle sanzioni dell’UE.

“Perché abbiamo motivo di credere che le sanzioni stiano mordendo? Perché il regime di Lukashenko si sta comportando come un regime criminale, gli fa male e non sanno cos’altro fare. Quindi, stanno cercando di indebolirlo. Unione europea”.

Nel frattempo, un funzionario della coalizione della NATO ha avvertito di essere “pronto” a venire in aiuto dei suoi alleati e ha invitato la Bielorussia a “rispettare il diritto internazionale”.

Il funzionario ha aggiunto: “L’uso degli immigrati da parte del regime di Lukashenko come tattica mista è inaccettabile. Il segretario generale è in stretto contatto con i governi alleati su questo tema”.

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha descritto le azioni di Minskin come “inaccettabili” e ha affermato di aver parlato della situazione con il presidente polacco Andrzej Duda.

Gli agenti di polizia polacchi sono detenuti lunedì in un'area del confine.

Aumenta la preoccupazione per gli immigrati

Tra le critiche internazionali, martedì il ministero degli Esteri bielorusso ha avvertito la Polonia che “tra loro ci sono bambini e donne di età inferiore alla maggiore età, per giustificare possibili atti illegali di violenza contro forze armate arretrate che operano contro la Repubblica di Bielorussia”.

READ  Astros avanza alle World Series: Yordan Alvarez nominato MVP dell'ALCS.

Secondo una dichiarazione del Cremlino di martedì, il presidente russo Vladimir Putin e Lukashenko “hanno scambiato opinioni sulla situazione dei rifugiati” al confine con la Bielorussia.

Nel frattempo, il comitato per il confine di stato bielorusso ha dichiarato martedì in una dichiarazione di aver dispiegato attrezzature militari lungo il confine polacco.

Martedì, veicoli militari polacchi erano parcheggiati su un recinto di filo spinato vicino al valico di frontiera di Kuznica.

“Attualmente, una catena di forze di sicurezza polacche sta marciando davanti al campo profughi, con attrezzature, compresi veicoli da guerra, trainate insieme. Rappresentanti dei media, organizzazioni internazionali per i diritti umani e organizzazioni umanitarie non possono attraversare il confine. È stato disse.

Il gruppo ha detto che alcuni dei rifugiati non stavano bene poiché hanno usato altoparlanti e luci stroboscopiche durante la notte a seguito dell’uso polacco di gas lacrimogeni. Ha anche detto che c’erano “numeri significativi” di donne incinte e bambini tra gli immigrati di confine.

La portavoce dell’UNHCR Shafia Mandu ha dichiarato martedì a una conferenza a Ginevra che “siamo scioccati da ciò che vediamo dal confine tra Bielorussia e Polonia”.

La polizia dell'esercito è stata impegnata in una perquisizione di veicoli vicino al confine lunedì notte.

“Abbiamo ripetutamente affermato che l’uso di rifugiati, richiedenti asilo e migranti per scopi politici è inaccettabile e deve essere fermato”, ha aggiunto Mandu.

I gruppi umanitari esistevano prima Criticato il governo nazionalista della Polonia Curando i migranti alla frontiera, la temperatura scende durante la notte e affrontano gravi condizioni a causa della mancanza di cibo e cure mediche. I gruppi per i diritti hanno accusato le autorità polacche di aver effettuato diversi respingimenti impropri, sostenendo che stanno agendo in conformità con i regolamenti governativi invece di una richiesta respinta dai funzionari di frontiera.
Almeno sette migranti sono stati trovati morti al confine polacco, con rapporti che dicono che ci sono più morti in Bielorussia. Reuters.

Zahra Ullah, Anna Chernova, Stephanie Halasz, Inke Kappeler, Allegra Goodwin, Niamh Kennedy, James Frater e Duarte Mendonca della CNN hanno contribuito al rapporto.