Gli americani hanno venduto il sogno di una “vita da camion” agli influencer e rivelano l'incubo di vivere sulla strada, tra cui niente doccia, caldo, difficoltà ad uscire con qualcuno e rischio di debiti enormi se è necessario un meccanico

  • Sienna Gohlin, 23 anni, ha acquistato un minivan in agosto, con l'intenzione di farne la sua casa per sempre
  • Da allora l'ha venduto. La sua storia è simile alle storie di altri che hanno seguito lo stile di vita
  • ho parlato a giornale di Wall Street Per un pezzo sui fatti non così pittoreschi della sottocultura

I professionisti dello stile di vita Van rivelano le dure realtà del loro stile di vita non convenzionale, molti dei quali sono più duri di quanto gli influencer ti porterebbero a credere.

Prendiamo Sienna Gohlin, 23 anni, che l'estate scorsa ha acquistato un furgone Ford bianco e da allora lo ha venduto con l'intenzione di farne la sua casa.

La sua storia, come quella di altri che potrebbero aver adottato questo stile di vita prematuramente, è fatta di docce accidentali, caldo soffocante, una vita sentimentale discutibile e una fattura di 5.000 dollari da parte di un meccanico che le ha fatto riconsiderare l'intera faccenda.

“In primo luogo, tutto è andato secondo i piani”, ha detto Il giornale di Wall Streetcon Juhlin e altri in un pezzo del sabato incentrato sulle realtà non così pittoresche della sottocultura virale.

Juhlin e Caleb Smith, un ventinovenne che vive fuori dalla remota comunità di Isuzu a Park Slope, Brooklyn, sono stati tra coloro che hanno parlato, anche se entrambi si sono affrettati a dire che considerano ancora lo stile di vita duro in alcuni… A volte è ne vale la pena.

Sienna Jolene, 23 anni, ha acquistato un furgone Ford bianco la scorsa estate, ma da allora lo ha venduto con l'intenzione di tornare a casa sua per sempre.
Gohlen, che ha viaggiato dopo la rottura, ha spiegato al The Journal come lo stile di vita non sia per tutti
Tuttavia, l'aspirante ingegnere trentacinquenne ha dichiarato alla pubblicazione che non è qualcosa che si potrebbe vedere fare a lungo termine. “Non è che io voglia vivere per sempre in un camion”, ha detto.
Gohlin e Caleb Smith – un 29enne che vive fuori dal remoto quartiere Isuzu di Brooklyn – hanno parlato sabato al Wall Street Journal, parlando delle realtà non così affascinanti della sottocultura virale.

“Tutto è 10 volte più difficile”, ha detto Juhlin riferendosi allo stile di vita che ha recentemente attirato l’attenzione online. “Ma è anche tutto straordinariamente bello e utile.”

READ  Tesla accelera a 70 mph e si schianta contro il Greater Columbus Convention Center in Ohio

Ha continuato a ricordare come si è messa in viaggio in agosto dopo la rottura, affascinata dall'idea.

Le è bastato lasciare il lavoro di cameriera nel nativo Missouri per esplorare la costa occidentale, vivendo dei suoi risparmi per anni incerti.

Ha detto che questo sogno è durato solo due mesi.

In California, la trasmissione si interruppe, lasciandola bloccata a circa 2.000 miglia da casa sua.

Per non lasciare morire il suo sogno, ha svolto tre lavori, incluso uno come coordinatrice dei social media per un marchio outdoor che da allora pubblica principalmente contenuti relativi alla sua vita – e sta cercando di recuperare i $ 5.000 mancanti per sistemare il problema.

Quel sogno è finito due giorni fa, hanno mostrato i suoi post sui social media, con uno trasmesso giovedì che rivelava come ha venduto la sua creazione personalizzata che probabilmente le è costata l'enorme cifra di $ 30.000 per un camion e un camper.

“Tutto è 10 volte più difficile”, ha detto Juhlin riferendosi allo stile di vita che ha recentemente attirato l’attenzione online. “Ma è anche tutto sorprendentemente bello e utile.”
Le è bastato lasciare il lavoro di cameriera nel Missouri per esplorare la costa occidentale, vivendo per anni incerti dei suoi risparmi. Ha detto che questo sogno è durato due mesi, dopo che il vettore dell'infezione è morto in California, lasciandola bloccata a 2.000 miglia da casa.

Ha spiegato che, sebbene sia meno mobile di un camion, le permetterà di continuare ad esplorare il paese senza alcune delle realtà inaspettate di vivere in uno spazio ristretto per mesi.

“La fine di un'era…” scrive ai quasi 3.500 follower che seguono i suoi viaggi.

“Il furgone è stato venduto, il furgone è stato acquistato e il camper arriverà presto.

“È triste dire addio alla mia bellissima casa”, ha continuato. Mi hai portato ovunque e mi hai tenuto al sicuro. Ne abbiamo passate davvero tante insieme.

“Dall'assenza di freni un giorno, alle strade sconnesse nel deserto, all'assenza di trasmissione il giorno successivo… [s]Mi ha portato dal Missouri alle montagne, su e giù per la costa.

READ  I futures sono scesi dopo un altro giorno di perdite dopo l'aumento dei tassi della Fed e le vendite aggressive

“Grande viaggio e miglior camion… ma aveva anche bisogno di tanto amore.

“Sono entusiasta di rendere il camion e il camper la mia casa più permanente e affidabile”, ha aggiunto alla fine. “La vita è troppo breve per lasciare che la logistica si intrometta”.

“Amore, il tuo camioncino preferito e la tua dama della notte preferita (forse).”

La sua storia – che vede protagonisti i giovani bisognosi di un alloggio nel mezzo di una crisi senza precedenti del costo della vita – non è unica, ha scoperto il giornale, concentrandosi sul suo collega “Vanlifer” Smith.

Vanlifer Caleb Smith appare nelle foto dalla sua pagina Instagram. Quando non è in viaggio, il 29enne vive in una zona elegante di Brooklyn, fermandosi tra due brownstone.
Tuttavia, l'estate scorsa – la sua prima su un camion – ha messo alla prova il coraggio dei nativi del Kansas, quando un'ondata di caldo da record ha colpito la Grande Mela e ha reso impossibile dormire accanto ad essa.
Ben presto si ritrovò così disperato che spese 120 dollari per installare un condizionatore d'aria per un'unità a finestra in previsione della prossima estate, anche se doveva collegare una prolunga a un edificio vicino.

Parcheggia il suo camion a casa sua in un vialetto tra due edifici in pietra arenaria in una zona ricca di Brooklyn, il tutto al costo di 460 dollari al mese.

Tuttavia, l'estate scorsa – la sua prima su un camion – ha messo alla prova il coraggio dei nativi del Kansas, quando un'ondata di caldo record ha colpito la Grande Mela e ha reso quasi impossibile dormire.

Ben presto si ritrovò così disperato che spese 120 dollari per installare un condizionatore d'aria per un'unità a finestra in previsione della prossima estate, anche se avrebbe dovuto collegare una prolunga a un edificio vicino.

“Adoro dove sono adesso”, ha detto invece Smith lunedì, dove l'affitto medio a New York è ancora più di cinque volte il suo affitto mensile.

“Resterò lì il più a lungo possibile.”

Lui, come alcune delle altre persone intervistate dal giornale, era proprietario di una casa nel suo stato d'origine, ma ora dorme sul sedile posteriore.

Lavora anche come specialista di sistemi per un'azienda che vende e allestisce camper per renderli all'altezza del compito di essere un mezzo di trasporto e di vita, lavorando insieme al suo amico Robert Walker.

READ  Sud Africa, Nigeria, Ghana, Liberia e Costa d'Avorio hanno subito gravi interruzioni di Internet
Lavora anche come specialista di sistemi per un'azienda che vende e allestisce camper per renderli all'altezza del compito di essere sia trasporto che veicolo lifestyle, lavorando insieme al suo amico Robert Walker, mostrato qui fuori dal suo Ram ProMaster, che da allora ha venduto
Ha raccontato al giornale come ha iniziato questo stile di vita dopo aver sofferto di cancro al colon. Dopo aver superato la malattia, ha detto di avere una voglia infinita di viaggiare
Golin ha detto al giornale che, anche se vivere in un furgone non è per tutti, può essere un'esperienza gratificante, e che è comunque meglio di stare in un appartamento.
Non ha lasciato morire il suo sogno, facendo tre lavori, incluso uno come coordinatrice dei social media per un marchio outdoor che da allora pubblica spesso contenuti relativi alla sua vita – e sta cercando di recuperare i $ 5.000 persi per sistemare il problema.
Quel sogno è finito due giorni fa, hanno mostrato i suoi post sui social media, con uno trasmesso giovedì che rivelava come ha venduto la sua creazione personalizzata che probabilmente le è costata l'enorme cifra di $ 30.000 per un camion e un camper. “La fine di un’era”, ha scritto in un post su Instagram, mentre continua a raccontare le sue imprese

Walker, uno dei “Vanliver”, ha anche raccontato al giornale come è salito su un camion Ram ProMaster cinque anni fa, dopo aver sofferto di cancro al colon.

Dopo aver superato la malattia, ha detto di avere una voglia infinita di viaggiare.

“Il cancro per me era come, 'E se morissi per questo?'”, ricorda il 35enne, che lavora come appaltatore indipendente per Brooklyn Campervans.

“Non sarei andato da nessuna parte, quindi l'idea di avere il camion, anche se stava solo guidando verso nord per vedere una cascata… era il meglio di entrambi i mondi.”

Ha detto di aver recentemente venduto il suo camper per comprarne uno nuovo di zecca: un furgone Ford E-350 del valore di circa $ 38.000.

Come Smith, parcheggia l'auto ogni sera per strada nella zona più alla moda di Williamsburg, ma riconosce che trovare un posto può spesso essere un incubo.

Ha detto che gli piace questo stile di vita, ma ha aggiunto che non è qualcosa che è possibile a lungo termine, citando fattori come gli alti e bassi dei prezzi del gas e gli obblighi di tornare in ufficio, che rendono più difficile il girovagare senza fine.

“Non è che io voglia vivere per sempre in un camion”, ha detto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply