Gli ingorghi mortali in cima indicano pericolo per gli scalatori

Notizie dagli Stati Uniti


Gli alpinisti devono affrontare pesanti ingorghi, un campo base esteso e sporco – e sempre più morti – mentre tentano di raggiungere l’hotspot Instagram più alto del mondo.

Una rinnovata attenzione viene prestata alle condizioni di affollamento sul Monte Everest, dove si ritiene che due alpinisti scomparsi siano morti questa settimana dopo il crollo di una parte di una cresta ghiacciata.

Mezzi sociali Video Sembra mostrare una fila di centinaia di alpinisti bloccati in seguito al tragico incidente di martedì in cui lo scalatore britannico Daniel Patterson, 39 anni, e la sua guida nepalese, Pass Tinggi Sherpa, 23 anni, sono stati trascinati giù dal fianco della montagna da un solido pezzo di ghiaccio. La neve sospesa sull’orlo dell’abisso cadde all’improvviso, Lo ha riferito la BBC.

Si ritiene che lo scalatore britannico Daniel Patterson sia morto questa settimana dopo il crollo di una cornice sul Monte Everest. Instagram / @danpatwcf

Le clip erano solo alcune delle decine di immagini dell’apparente corsa continua nelle ore di punta verso la cima del mondo. Più di una clip su X negli ultimi mesi mostra gli scalatori che urlano mentre guardano i corpi scivolare davanti a loro.

Patterson e Tingey facevano parte di un gruppo di 15 persone che raggiunsero la vetta della vetta più alta del mondo a 29.032 piedi. Da sabato risultano ancora dispersi.

In un altro incidente, lo scalatore keniano Joshua Cheruiyo Kirui, 40 anni, è stato trovato morto e la sua guida Nawang Sherpa, 44 anni, è rimasta dispersa dopo essere scomparsi dalla montagna mercoledì.

“Il Monte Everest: il luogo più alto, sporco e controverso della Terra.” North ha scritto su X. “Gli esseri umani passano sopra i cadaveri, lasciano le persone a morire e ignorano le grida di aiuto, rendendo il luogo più sporco con l’inquinamento e i rifiuti umani; Tutto per la gloria del vertice. Quando finirà?!”

READ  L'ex presidente peruviano Castillo condannato a 18 mesi di carcere mentre i manifestanti dichiarano "ribellione"

L’alpinista indiano Rajan Dwivedi, che ha scalato con successo il Monte Everest alle 6 del mattino del 19 maggio, ha scritto su Instagram: “Il Monte. L’Everest non è uno scherzo, in realtà è una scalata molto pericolosa.

I video mostrano gli ingorghi apparentemente infiniti sul Monte Everest. @everester.raj / Instagram

“Credo che finora (più di) 7.000 abbiano raggiunto la vetta dalla prima scalata nel maggio 1953. Molti di loro finiscono con il congelamento, la cecità da neve e vari tipi di lesioni che non vengono conteggiate in nessun database”, ha scritto in un post che include vUn’idea della linea infinita e tortuosa degli alpinisti che salgono e scendono Dove hanno catturato una delle rare finestre meteorologiche.

“Questo mostra il video che è stato girato [sic] Cosa incontriamo su una linea a corda singola e negli incroci durante il traffico a monte e a valle! Il motivo principale è la finestra meteorologica per evitare feroci correnti a getto che possono raggiungere velocità di 100-240 mph!! Per me, la discesa è stata un incubo ed estenuante mentre c’era una lunga fila di alpinisti che salivano per sfruttare al massimo la finestra meteorologica.

Il sovraffollamento sul Monte Everest è stato un problema per anni, ma negli ultimi anni la montagna più grande del mondo è diventata una crescente fonte di preoccupazione per i funzionari.

La popolarità del Monte Everest non è diminuita, nonostante i numerosi incidenti e morti avvenuti sulla montagna.

La stagione è al suo apice in questo momento, con centinaia di scalatori che si affollano fianco a fianco lungo l’Hillary Step.

Guida alpinistica Vinayak Jaya Malla Ha assistito al crollo della corniche La settimana scorsa dopo aver raggiunto con successo la vetta e poi aver iniziato a diminuire.

READ  L'uragano Fiona si è intensificato in una tempesta di categoria 4, dirigendosi verso le Bermuda dopo aver colpito Porto Rico e altre isole dei Caraibi

“Dopo essere saliti in cima, abbiamo attraversato l’Hillary Step, il traffico procedeva lentamente e poi all’improvviso un cornicione è crollato pochi metri davanti a noi. C’era anche un cornicione sotto di noi. “Mala ha scritto. “Quando la corniche è crollata, quattro alpinisti sono quasi morti ma sono stati legati ad una corda e salvati. Purtroppo, due alpinisti sono ancora dispersi. Abbiamo provato ad attraversare ma è stato impossibile a causa del traffico sulla linea fissa.

“Il Monte Everest; “Il luogo più alto, sporco e controverso della Terra”, ha scritto The Northerner su Tutto per la gloria del vertice. Quando finirà?!” x/@interessante_tutti

“Molti alpinisti erano bloccati nel traffico ed erano a corto di ossigeno. Ho potuto iniziare a fare una nuova via e il traffico in discesa ha ripreso a muoversi lentamente.

Dwivedi ha detto di aver avuto “emozioni contrastanti” dopo la salita.

“Ho visto diversi alpinisti in una posizione precaria appesi alla corda, e gli sherpa stavano lottando per tirarli giù”, ha scritto, aggiungendo di aver visto alcuni alpinisti in uno “stato di sonnolenza/zombi”.

Ha aggiunto: “Tremavano e piangevano, il che ha causato un ingorgo”.




Carica altro…









https://nypost.com/2024/05/25/us-news/mt-everest-lethal-traffic-jams-at-the-top-signal-danger-for-climbers/?utm_source=url_sitebuttons&utm_medium=site%20buttons&utm_campaign =posizione%20pulsanti

Copia l’URL di condivisione

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply