Le azioni scendono tra i timori del blocco di Pechino, il dollaro brilla con aumenti dei tassi di interesse all’orizzonte

FOTO FIE: Un uomo indossa una maschera protettiva all’interno dell’edificio della Borsa di Shanghai, nel distretto finanziario di Pudong a Shanghai, Cina, 28 febbraio 2020. REUTERS/Ali Song

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

  • Azioni cinesi, lo yuan scende come spread di chiusura
  • Il dollaro australiano è sceso dell’1% mentre il dollaro è salito
  • La vittoria di Macron è un sottile balsamo per l’euro vacillante

SINGAPORE (Reuters) – Lunedì le azioni asiatiche hanno segnato la peggior sessione in un mese e mezzo, mentre crescevano i timori che Pechino stesse per unirsi a Shanghai in chiusura, mentre il dollaro è salito al massimo da due anni. Rallentamento della crescita e aumento dei tassi di interesse.

Il più ampio indice MSCI delle azioni dell’Asia Pacifica al di fuori del Giappone (MIAPJ0000PUS.) È sceso del 2,5% al ​​minimo di sei settimane e lo yuan cinese è scivolato al minimo di un anno. Il petrolio è in calo di quasi il 4%.

La TV di stato cinese ha riferito che ai residenti è stato ordinato di non lasciare il distretto di Chaoyang a Pechino lunedì dopo aver scoperto alcune dozzine di casi durante il fine settimana. Leggi di più

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Il dollaro australiano sensibile al rischio è sceso dell’1,2% e l’euro è sceso dello 0,8% al minimo di due anni di $ 1,0707 quando Emmanuel Macron è stato rieletto presidente della Francia domenica senza ostacoli all’aumento del dollaro.

Con la guerra in Ucraina che entra nel terzo mese e il blocco di 25 milioni di persone a Shanghai che sta per avvicinarsi al secondo mese, il sentimento degli investitori è diventato fragile tra i timori che l’aumento dei prezzi al consumo possa portare a un rapido aumento dei prezzi globali.

READ  Xi chiede più leggi tecniche e punta a una maggiore regolamentazione in futuro

I futures S&P 500 sono in calo dello 0,8% in Asia, mentre i futures FTSE e i futures europei sono in calo di oltre l’1,5%. I futures sui fondi federali hanno un prezzo di 150 punti base di guadagno entro la fine di luglio.

I trader sono anche preoccupati per i risultati di questa settimana in Apple Inc (AAPL.O)Amazon.com Inc (AMZN.O)Microsoft Corporation (MSFT.O) e Alphabet Inc (GOOGL.O) Rischi la delusione.

“Mi chiedo se solo soddisfare le aspettative sarà sufficiente, sembra che potremmo aver bisogno di più”, ha affermato Rob Carnell, capo economista asiatico di ING.

“È la guida sul futuro che sarà importante come qualsiasi altra cosa e penso che la maggior parte di queste aziende uscirà e dirà che tutto sembra un po’ incerto, il che non credo aiuterà davvero”.

I mercati statunitensi sono scesi venerdì, quando il Dow Jones (.DJI) È stato il suo giorno peggiore da ottobre 2020 e l’indice di volatilità CBOE (.VIX)Soprannominata la “Scala della paura” a Wall Street, è balzata più in alto.

“Le preoccupazioni per i tassi e la stagnazione sono ora i maggiori rischi per gli investitori”, ha affermato Candice Browning, responsabile della ricerca globale presso Bank of America, con particolare attenzione alla domanda.

“L’aumento dei prezzi di cibo e benzina, nonché la fine dei principali programmi di stimolo, preoccupano gli investitori per la capacità di spesa dei consumatori a basso reddito”.

Hang Seng a Hong Kong (.HSI) È sceso del 3,6% e lo Shanghai Composite Index (.SSEC) È sceso di oltre il 4%, appesantito anche dai timori di una contrazione della domanda e dalla frustrazione per il tiepido sostegno delle politiche finora.

READ  I russi a Chernobyl soffrono per gli effetti delle radiazioni: funzionario ucraino

La fascia media del commercio interno di valuta in Cina è stata fissata al minimo di otto mesi ed è vista come un segnale ufficiale del recente calo dello yuan, e lo yuan è stato venduto al minimo di un anno di 6,5092 per dollaro.

Il minerale di ferro di Dalian è sceso di oltre il 9%. Il rame, motore della crescita economica, è sceso dell’1,6% e i futures sul greggio Brent sono scesi del 3,8% a un minimo di due settimane di $ 102,47 al barile.

Nel frattempo, l’olio di palma è balzato del 6% e la rupia indonesiana è scesa dopo che il divieto di esportazioni dall’Indonesia si è aggiunto alla pressione globale sui prezzi alimentari.

Il dollaro ha raggiunto il massimo di 18 mesi sulla sterlina a $ 1,2737 e ha raggiunto i massimi di due mesi sul kiwi a $ 0,6584 e il dollaro australiano a $ 0,7153.

Il dollaro in rialzo ha spinto l’oro spot in ribasso dello 0,8% a 1.913 dollari l’oncia. Bitcoin è in bilico poco meno di $ 40.000.

Il mercato del tesoro si è stabilizzato. Il rendimento del benchmark a 10 anni era al 2,8738% mentre il rendimento a 2 anni era al 2,6488%, lontano dai massimi della scorsa settimana.

Questa settimana vedrà anche il rilascio dei dati sulla crescita degli Stati Uniti, i numeri dell’inflazione europea e la riunione politica della Banca del Giappone, che sarà tenuta d’occhio per eventuali indizi di una risposta al forte calo dello yen, che ha perso il 10% in circa due mesi . .

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Segnalazione di Tom Westbrook. Montaggio di Edwina Gibbs

READ  La famiglia di Trevor Reade e il presidente degli Stati Uniti Biden affermano che è stato rilasciato

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply