Musk ha donato in beneficenza oltre 5,7 miliardi di dollari in azioni Tesla a novembre

SAN FRANCISCO, 14 febbraio (Reuters) – Il CEO di Tesla Elon Musk ha donato un totale di 5.044.000 azioni della casa automobilistica più preziosa del mondo in beneficenza dal 19 novembre al 29 novembre dello scorso anno. SEC) lunedì pomeriggio.

La donazione è stata valutata a $ 5,74 miliardi, in base ai prezzi di chiusura delle azioni Tesla nei cinque giorni in cui ha donato le azioni. Il deposito non ha rivelato il nome dell’ente di beneficenza.

La donazione è arrivata quando il miliardario ha venduto azioni per un valore di 16,4 miliardi di dollari dopo aver chiesto agli utenti di Twitter di aver scaricato il 10% della sua partecipazione nel produttore di auto elettriche all’inizio di novembre.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Ha detto su Twitter che pagherà più di 11 miliardi di dollari di tasse nel 2021 a causa del suo esercizio di stock option che scadranno quest’anno.

Ha anche scambiato barbe con i politici Bernie Sanders ed Elizabeth Warren, che hanno invitato i ricchi a pagare più tasse.

Gli analisti hanno affermato che ci sarebbe un vantaggio fiscale per Musk che potenzialmente regala azioni Tesla, perché le azioni donate in beneficenza non sono soggette all’imposta sulle plusvalenze, come se fossero vendute.

“Il suo vantaggio fiscale sarebbe enorme”, ha affermato Bob Lord, un membro associato presso l’Institute for Policy Studies che studia politica fiscale.

“Avrebbe risparmiato tra il 40% e il 50% della tassa di 5,7 miliardi di dollari, a seconda che avrebbe potuto prelevare la detrazione dal suo reddito in California e che avrebbe evitato l’imposta sui dividendi che avrebbe dovuto pagare se avesse venduto le azioni”.

READ  Deere, Foot Locker, Palo Alto Networks e altro ancora

Lord ha aggiunto che Musk potrebbe aver contribuito con le azioni a intermediari come “fondi consigliati dai donatori”, piuttosto che direttamente a gruppi di beneficenza.

Tesla non era immediatamente disponibile per un commento.

fondotinta di muschio

La donazione classifica Musk come il secondo donatore americano dopo Bill Gates e Melinda French Gates lo scorso anno, secondo i dati del Chronicle of Philanthropy.

Le iniziative filantropiche pubbliche di Musk hanno finora seguito altri miliardari. Musk e Jeff Bezos, fondatore di Amazon.com, avevano donato meno dell’1% del loro patrimonio netto, mentre Warren Buffett e George Soros avevano donato più del 20% all’inizio di settembre, secondo la rivista economica Forbes.

Musk è presidente della Musk Foundation, che assegna sovvenzioni per “sviluppare un’intelligenza artificiale sicura a beneficio dell’umanità” tra le altre cause, secondo il suo sito web.

L’anno scorso, Musk e la Fondazione hanno presentato premi di 100 milioni di dollari a chiunque potesse escogitare una tecnologia per aiutare a rimuovere il carbonio dall’atmosfera.

L’anno scorso, ha affermato di aver donato 20 milioni di dollari alle scuole della contea di Cameron, in Texas, il sito di lancio del razzo SpaceX, e 10 milioni di dollari alla città di Brownsville.

Musk stava anche perseguendo obiettivi di beneficenza più ambiziosi.

Ha detto su Twitter l’anno scorso: “Se (il Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite) potesse descrivere … esattamente come 6 miliardi di dollari risolverebbero la fame nel mondo, venderei le azioni Tesla ora e lo farei”.

Stava rispondendo a una richiesta di donazioni di David Beasley, direttore esecutivo del Programma alimentare mondiale.

Nel gennaio dello scorso anno, ha chiesto agli utenti di Twitter “i modi per donare denaro che fanno davvero la differenza (in un modo che è più difficile di quanto sembri).”

(Rapporto aggiuntivo di Hyunjoo Jin a San Francisco.) Montaggio di Raju Gopalakrishnan e Clarence Fernandez

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply