Novembre 27, 2021

Watchitalia.it

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Watch Italia

Putin ha insistito sul fatto che la Russia non ha “nessuna connessione” con la questione del confine polacco-bielorusso

Immigrati La maggior parte di loro proviene dal Medio Oriente e dall’Asia e vuole viaggiare più in profondità dalla Polonia all’Europa. Cure mediche.

I leader occidentali hanno accusato la Bielorussia di aver provocato una crisi migratoria al confine orientale dell’UE in rappresaglia per le sanzioni contro le violazioni dei diritti umani. Il governo del presidente Alexander Lukashenko ha ripetutamente negato tali affermazioni, accusandoli invece di attraversare l’Occidente e di maltrattare gli immigrati.

La Russia, il più grande partner politico ed economico della Bielorussia, continua a difendere la gestione della crisi dei confini da parte di Minsk, negando ogni coinvolgimento.

“Voglio dirvi un’altra cosa. Voglio che tutti sappiano. Non abbiamo niente a che fare con questo. Tutti stanno cercando di ritenerci responsabili senza alcun motivo”, ha detto Putin in un’intervista andata in onda sabato. Emittente di Stato di Russia24.

“Le nostre compagnie aeree non le trasportavano. Nessuna delle nostre compagnie aeree.”

Putin ha anche affermato che Lukashenko non ha avuto alcun coinvolgimento con la Bielorussia, la compagnia di bandiera bielorussa.

“Beh, Belavia, come Alexander Grigorievich [Lukashenko] Anche a me ha detto di non prenderli. Prenotano charter, che è un ingresso senza visto – le persone comprano e volano i biglietti. Sì, alcuni gruppi sono coinvolti nel portare queste persone nei paesi europei, ma sono attivi da molto tempo”, ha detto Putin.

Il ministro degli Esteri bielorusso Vladimir Magee ha dichiarato venerdì che la parte bielorussa sta facendo tutto il possibile per ridurre l’afflusso di migranti.

Nel frattempo, il ministro della Difesa polacco ha dichiarato mercoledì che la Polonia ha di stanza 15.000 soldati al confine per prevenire gli attraversamenti illegali. Secondo la guardia di frontiera polacca, circa 4.500 persone hanno cercato di attraversare il confine dall’inizio di questo mese.

READ  Disney Plus paga $ 2 al mese per streamer nuovi e di ritorno

Sabato, le guardie di frontiera polacche hanno accusato i funzionari bielorussi di aver lanciato gas lacrimogeni contro i migranti.

“Un gruppo di circa 100 immigrati attendeva la possibilità di attraversare illegalmente il confine. [the border] Bloccato”, ha detto la guardia di frontiera su Twitter. Non sono state fornite foto o video a sostegno delle accuse.

La guardia di frontiera ha ribadito la sua affermazione secondo cui le autorità bielorusse stavano usando laser e luci stroboscopiche contro i servizi di sicurezza polacchi al confine e ha accusato i soldati bielorussi di aver danneggiato la recinzione di confine vicino alla città polacca di Seremsa.

A causa della crisi, ogni parte è stata accusata di diffondere informazioni false.

La foto, scattata il 12 novembre, mostra i migranti in un campo al confine bielorusso-polacco nella regione di Grotno.

Un uomo siriano è stato trovato morto

Nel frattempo, migliaia di persone sono bloccate tra Polonia e Bielorussia in quello che le Nazioni Unite definiscono un “disastro”. Le scene pessimistiche di carestia e ipotermia si svolgono nelle giungle e nei campi di fortuna lungo il confine mentre il conflitto politico globale si intensifica.

Russia e Bielorussia tengono esercitazioni militari mentre la crisi dell'UE si intensifica

I funzionari del confine di stato bielorusso hanno detto alla CNN venerdì che il campo profughi vicino al confine di Bruzgi-Kuznica con la Polonia dovrebbe raddoppiare in meno di una settimana se la crisi rimane irrisolta.

Circa 2.000 persone sono attualmente in attesa al confine, ma centinaia continuano ad arrivare ogni giorno, hanno detto i funzionari alla CNN, e i funzionari del confine di stato bielorusso stimano che il numero potrebbe salire a 5.000 entro una settimana.

Secondo un tweet della polizia polacca, il corpo di un giovane siriano è stato trovato venerdì nei boschi vicino al confine polacco-bielorusso vicino al Volga Terechovskaya, a circa 80 miglia a sud di Kuznica.

READ  Le azioni Zoom si capovolgono mentre i rendimenti delle azioni ZM battono in mezzo a una crescita lenta

“Le misure adottate nel luogo in cui è stato ritrovato il corpo non ci hanno permesso di determinare oltre ogni ragionevole dubbio la causa della morte”, ha detto la polizia.

Sabato il ministro dell’Interno polacco Mariusz Kaminski ha definito la crescente crisi un “attacco” allo stato membro della Polonia, l’Unione Europea.

“Abbiamo a che fare con un attacco all’UE nel suo insieme utilizzando la crisi migratoria creata artificialmente. Si tratta di creare una rotta migratoria dell’Europa orientale. Lo sanno tutti, in Europa e negli Stati Uniti”, ha twittato.

Kaminsky ha detto di aver parlato con il suo inviato tedesco, Horst Siehofer, e di aver offerto il suo sostegno nella costruzione del muro di confine.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha detto ai giornalisti venerdì sera che la situazione al confine tra Bielorussia e Polonia è “estremamente preoccupante”.

“Abbiamo comunicato le nostre preoccupazioni alla Russia. Abbiamo comunicato le nostre preoccupazioni alla Bielorussia. Pensiamo che questo sia un problema”, ha detto Biden.

Formazione militare

Attraverso la Russia ha espresso il suo sostegno a Minsk Due bombardieri supersonici a lungo raggio Tupolev Tu-22M3 russi a lungo raggio volano Nello spazio aereo bielorusso mercoledì e giovedì.

Anche la vicina Ucraina sta rafforzando la sicurezza. Giovedì ha annunciato che avrebbe condotto esercitazioni militari con circa 8.500 soldati e 15 elicotteri in un’area vicino ai suoi confini con la Polonia e la Bielorussia per far fronte alla crisi dei migranti.

Il capo militare britannico ha avvertito che il rischio di una guerra accidentale con la Russia è più alto che durante la Guerra Fredda

L’emergere del potere in tutta la regione continua a mettere alla prova un ordine politico debole e le accuse degli Stati Uniti nella struttura militare della Russia aggravano le preoccupazioni sul potenziale di una più ampia crisi geopolitica.

READ  Playoff MLP 2021 - Dodgers nella buca 0-2, MVP intatto e selvaggio, gli strani NLCS vanno da qui

Mercoledì, il segretario di Stato americano Anthony Blinken ha affermato che gli Stati Uniti erano “preoccupati per i rapporti di straordinaria azione militare russa” e che esisteva la possibilità che la Russia “cercasse di ripetere” l’invasione dell’Ucraina del 2014.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha risposto venerdì alle accuse, affermando che rappresentano “tensioni vuote e infondate”.

A sua volta, in un’intervista con Russia 24 andata in onda sabato, Putin ha criticato le esercitazioni “non pianificate” della NATO nel Mar Nero.

“Sembrano semplicemente tenerci sulle spine. Bene, hanno bisogno di sapere che siamo sulle spine”, ha detto Putin.

“Gli Stati Uniti e i loro alleati della NATO stanno ora conducendo esercitazioni non pianificate – non pianificate nel Mar Nero, inclusa l’aviazione strategica”, ha affermato Putin. “Questa è una sfida seria per noi”.

Antonia Mortensen della CNN ha riferito da Kuznica, Anna Chernova da Mosca e Duarte Mendonca da Londra. Matthew Sans, Zahra Ullah e Alli Mallai della CNN hanno contribuito al rapporto.