Rory McIlroy ha un grande giorno ai British Open. Segue Victor Hovland.

Strada. Andrews, Scozia – In piedi su uno dei 112 campi Old Course sabato, Rory McIlroy stava per essere proprio dove voleva essere: in cima alla classifica del British Open.

Il suo drive nella decima buca lo ha messo nei guai, ma non in molti guai, poiché si è fermato nel mezzo della trappola di sabbia a difendere la parte anteriore del green.

McIlroy aveva spazio per oscillare liberamente e il suo secondo colpo è volato oltre il bordo del bunker, è rimbalzato tre volte e poi è rotolato di qualche metro in più nella coppa per l’aquila.

Il colpo di 27 yard dell’insegnante ha dato a McIlroy un vantaggio di un colpo su Victor Hovland, il suo compagno di gioco.

“È stata un’abilità avvicinarsi da qualche parte”, ha detto McIlroy. “Ma è stata una fortuna che sia entrata nel buco. Di tanto in tanto ci vuole un po’ di fortuna, specialmente in questi grandi tornei. E questo è stato un grande bonus”.

Una piacevole sorpresa è stata quella che potrebbe fare la differenza tra vincere o perdere un torneo importante, e Hovland ha ottenuto il suo bonus venerdì quando è uscito da un terreno accidentato da 139 yard per un’Aquila in 15 battute.

Ma Hovland, il 24enne norvegese che eccelleva in Oklahoma State prima di diventare professionista nel 2019, non ha permesso a McElroy di godersi a lungo il comando da solo. Ha rapidamente lanciato McIlroy con un birdie il giorno 10 che li ha portati a 15 sotto il par, quindi ha duellato sul retro nove dei più storici del golf.

READ  Recluta Miami FC: Francis Mawegua si impegna a occupare gli uragani n. 1 sulla probabilità OTV nella classe 2023

McIlroy, dell’Irlanda del Nord, era sicuramente uno dei preferiti dal pubblico, ma Hovland, una presenza dinamica, non si è tirato indietro dalla sfida. Hanno terminato in round corrispondenti di 66 e quote di vantaggio a 16 sotto la pari, il che li ha resi un vantaggio di quattro colpi. pacco di caccia Guidati dall’americano Cameron Young e dall’australiano Cameron Smith, entrambi i dodicenni si stanno dirigendo verso domenica.

Tra i primi quattro uomini della classifica, McIlroy, 33 anni, è già un grande campione, ma la sua ultima di quattro vittorie è arrivata nel 2014 quando ha vinto il British Open al Royal Liverpool.

Da allora, ha avuto molte domeniche deludenti.

“Non ti viene dato niente”, ha detto, “e devo uscire e vincerlo, proprio come ho guadagnato tutto il resto nella mia carriera”.

Anche altri grandi eroi sono nel raggio d’azione. Scotty Scheffler, l’americano che Ha vinto un master ad aprile È la prima al mondo, l’11a sotto ed è legata a Kim Se Woo della Corea del Sud. Dustin Johnson, due volte vincitore principale degli Stati Uniti che recentemente è saltato a catena da golf scheggia LIVda solo all’età di dieci anni dopo gli sbalzi d’umore 71 di sabato.

Matt Fitzpatrick dell’Inghilterra Chi ha vinto gli US Open quest’anno?all’età di nove anni con Adam Scott, il Masters Champion 2013, e Tommy Fleetwood.

Ma se McIlroy e Hovland continuano a brillare sotto pressione come hanno fatto sabato, potrebbero non concedere al gruppo molte possibilità di colmare il divario.

“Ci sono molte cose che possono accadere”, ha detto Hovland. “In quelle circostanze e in queste posizioni dei birilli, puoi giocare davvero bene e tirare allo stesso modo, e questo porta anche molti altri giocatori”.

READ  I Mets hanno messo James McCann in IL; Modalità Starling Marte sconosciuta

Il tempo dovrebbe rimanere relativamente mite domenica, con venti moderati e temperature intorno alla metà degli anni ’70. Ciò potrebbe significare che i punteggi più bassi erano la norma a St Andrews in questa 150a edizione dell’Open Championship.

Diversi giocatori hanno organizzato un grande spettacolo sabato, tra cui Shane Lowry, che è apparso negli Eagles uno dopo l’altro il 9 e il 10; e Kevin Kisner, che ha tagliato a malapena il taglio ma ha fatto la miglior corsa di giornata: un par 7 under 65 che lo ha portato a pareggiare per il 13° posto.

“È solo un posto divertente dove passeggiare e giocare a golf, e quando arrivi ai successi, lo rende molto più divertente”, ha detto Kissner.

Sembrava la perfetta sintesi di una buona giornata in molti campi da golf, ma il successo sul vecchio campo conserva ancora un carattere speciale anche se i migliori golfisti del mondo si fanno strada.

McIlroy è ben consapevole di cosa significherà la vittoria di domenica per lui e per i suoi fan, forse molto ben informato.

“Mi piace il fatto di aver avuto così tanto supporto”, ha detto. “Ma allo stesso tempo ho bisogno di rimanere nel mio piccolo mondo domani e giocare una buona partita a golf e spero che sia abbastanza”.

Non è stato sufficiente sbarazzarsi di Hovland nel terzo round. Entrambi hanno iniziato la giornata all’età di 10 anni e nel penultimo gruppo, davanti al leader del secondo round Smith e al leader del primo round Young.

Ma non poteva trattenerlo poiché Hovland lo ha superato a 17 anni, mettendolo alla pari poiché McIlroy ha dovuto accettare uno spauracchio.

All’età di 18 anni, hanno terminato l’indimenticabile tour come avevano iniziato, legati e lo spirito rinfrescato.

“Ci siamo nutriti a vicenda e siamo riusciti a superare gli ultimi buchi molto bene”, ha detto McIlroy.

Questa era pura competizione, ma non c’era lotta pessimistica. Ci sono stati colpi di pugno, sorrisi e molte chiacchiere durante la maggior parte del tour.

“Ho parlato di un sacco di cose”, ha detto McIlroy. “Ho parlato di scarpe. Parla di quello che ha fatto nelle ultime due settimane. Tornò in patria in Norvegia. Dopo di che tornerà in Norvegia. L’ho tenuto tranquillo e rilassato”.

McIlroy potrebbe avere nove anni in più, ma ha sviluppato un buon rapporto con l’Hovland dopo aver giocato (e perso) nella stessa rosa della Ryder Cup l’anno scorso. Ma anche se domenica torneranno insieme, non sono più compagni di squadra.

McIlroy tenta di porre fine a una grave siccità di otto anni vincendo l’ultima sala aperta. Hovland sta cercando di diventare il primo norvegese a vincere un torneo importante.

“È piuttosto pazzesco dove sono cresciuto”, ha detto Hovland. “Devo spingermi oltre, ma questo non significa che mi tirerò indietro domani”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply