Spingere i sindacati di Amazon, Apple e Starbucks potrebbe essere il “momento più importante nel movimento operaio americano” degli ultimi decenni

Gli esperti del lavoro affermano che la crescente spinta alla sindacalizzazione tra i lavoratori a ore in alcune delle aziende più iconiche dell’epoca potrebbe diventare “il momento più importante nel movimento operaio americano” negli ultimi decenni.

Rivenditori Walmart Inc. WMT,
-1,88%
e Target Inc. TGT,
-2,62%
Gli sforzi dei sindacati sono stati vanificati quando sono diventati giganti aziendali negli anni ’80 e ’90, ma le aziende in rapida crescita di oggi stanno affrontando un enorme impulso. Amazon.com Inc. AMZN,
-2,66%
Era riuscita a tenere a bada i sindacati fino all’inizio di questo mese, quando i lavoratori erano nel suo magazzino a Staten Island a New York City. Vota per l’unificazione sindacale; I lavoratori di più di due dozzine di Starbucks Inc. SBUX,
-1,32%
I negozi Ho fatto lo stesso negli ultimi mesi; E Gli sforzi del sindacato stanno iniziando a diffondersi presso Apple Inc.
AAPL,
-2,78%
Negozi al dettaglio e altri grandi datori di lavoro come REI.

Sebbene gli storici del lavoro affermino che la spinta è agli albori, Eric Loomis ha anche affermato che potrebbe essere importante per il movimento operaio quanto l’organizzazione dell’Unione internazionale dei lavoratori della guardia negli anni ’90 e 2000 e potrebbe avere un significato aggiuntivo a causa del aziende coinvolte. .

La regolamentazione delle “imprese famose nella nuova economia … è come la regolamentazione della Ford F,”
-3,63%
e GM GM,
-2,14%
[starting] Sono gli anni ’30, Loomis, che ha scritto libri sul movimento operaio ed è professore associato presso l’Università del Rhode Island, ha detto a MarketWatch.

Le case automobilistiche americane erano le società dominanti nell’industria più importante della nazione all’inizio del 1900. Le grandi aziende tecnologiche occupano questo posto oggi, ma finora i sindacati hanno organizzato una frazione della massiccia forza lavoro di oltre un milione di lavoratori in uno dei giganti della tecnologia, Amazon. Per sfruttare davvero il loro successo iniziale in Starbucks, dovranno raggiungere gli altri con preoccupazioni e lamentele simili in luoghi come Walmart, che ha sconfitto i sindacati nel corso della sua storia.

Cosa potrebbe funzionare per i sindacati ed eventualmente portare a un effetto domino: gli effetti della pandemia di coronavirus sul mercato del lavoro.

“Se vedi più guadagni, inizierai a vedere ondate di sindacati”, ha previsto Loomis.

Confronta Amazon e Walmart

Avendo sviluppato la più importante attività di vendita al dettaglio negli Stati Uniti dai tempi di Walmart, Amazon si trova al centro di una nascente campagna di sindacati nonostante la combatta duramente come il rivenditore di mattoni e malta.

John Logan, professore e presidente di studi sul lavoro e sull’occupazione presso la San Francisco State University, ha affermato che Amazon e Walmart sono “le più grandi e feroci aziende anti-sindacali del loro tempo”. “Erano considerati invincibili”.

Tuttavia, Amazon è ora alle prese con un movimento sindacale, poiché vari fattori convergono per creare quella che sembra essere una tempesta perfetta. Logan ha affermato che gli organizzatori del sindacato dei lavoratori dell’Amazzonia sono “intrepidi” e che i giovani sono entusiasti per un motivo.

“Amazon credeva di poter fare quello che aveva sempre fatto e riuscire a schiacciare il sindacato”, ha aggiunto. “Ma gli organizzatori dell’ALU erano lavoratori, quindi avevano accesso al posto di lavoro – gli organizzatori sindacali non possono – e potevano parlare con i loro colleghi di lavoro con forte autenticità e dire: ‘Siamo proprio come te. Sappiamo com’è lavorare in questo magazzino e non trattarci con rispetto’. Sono passato.’

READ  I pubblici ministeri perquisiscono la sede della Deutsche Bank nell'indagine sul riciclaggio di denaro

Inoltre, le condizioni di lavoro hanno ricevuto maggiore attenzione in parte a causa della pandemia, tra cui l’evidenziazione dei problemi di uguaglianza e della difficile situazione dei lavoratori salariati.

“La pandemia e il mercato del lavoro sono intrecciati”, ha affermato Rebecca Jevan, professore associato di studi sul lavoro e rapporti di lavoro presso la New Jersey State University, Rebecca Jevan. “I lavoratori in prima linea si sono resi conto che ai loro capi non importava della loro salute e del loro benessere… perché le loro aziende stavano realizzando profitti record”.

essere visto: 1,4 trilioni di dollari? L’anno della pandemia delle grandi aziende tecnologiche produce risultati finanziari sorprendenti

Come indice S&P 500
SPX,
-2,77%
Colpire i margini di profitto oltre qualsiasi performance storica nel 2021E Amazon e Apple hanno realizzato profitti record rispettivamente di $ 33 miliardi e $ 100 miliardi. L’utile di Starbucks del 2021 di $ 4,2 miliardi è stato più di quattro volte i guadagni dell’anno precedente. L’utile di Walmart è sceso l’anno scorso rispetto all’anno precedente, ma è ancora di $ 13,7 miliardi.

Jeevan ha affermato che i lavoratori stanno diventando più sicuri nel difendere se stessi e nell’organizzarsi. “Possono andarsene e trovare un altro lavoro dall’altra parte della strada”, ha aggiunto.

Loomis acconsentì. “Forse il lavoratore amazzonico troverà un altro lavoro ora”, ha detto, aggiungendo che i salari stanno aumentando e “ci sono più opzioni per le persone della classe operaia”.

D’altra parte, un operatore Walmart potrebbe non avere le stesse opzioni a causa della geografia, ha affermato Loomis. I negozi Walmart tendono a essere situati nelle aree rurali o lontano dai centri urbani e, in alcuni luoghi, un lavoro presso Walmart potrebbe essere il lavoro più remunerativo disponibile.

Lo scorso autunno, Walmart ha dichiarato di aver aumentato i salari di oltre 1,2 milioni di dipendenti l’anno scorso e che il suo salario medio iniziale negli Stati Uniti era di $ 16,40 l’ora.

essere visto: Un nuovo rapporto afferma che un aumento di $ 5 del salario iniziale di Walmart non significherà solo salari vivibili, ma potrebbe aiutare i lavoratori a vivere più a lungo

I lavoratori Walmart che hanno cercato di organizzarsi negli anni hanno dovuto affrontare una massiccia opposizione da parte dell’azienda, che in alcuni casi è stata accusata di aver chiuso negozi in cui i suoi dipendenti stavano cercando di formare un sindacato. Loomis ha osservato che quando i macellai del Texas hanno ottenuto il riconoscimento sindacale nel 2000, Walmart “si è semplicemente sbarazzato dei macellai da tutti i suoi negozi”.

È improbabile che questo tipo di approccio funzioni su Amazon a causa della differenza tra i suoi magazzini e i negozi Walmart. La chiusura di un magazzino danneggerebbe Amazon molto più della chiusura di un negozio o di un reparto da parte di Walmart, quindi i lavoratori di Amazon potrebbero sentirsi più incoraggiati a parlare.

READ  Nasdaq sovraperforma il 3%, Dow balza di 400 punti in rally dopo le pesanti perdite di inizio settimana

“È difficile chiudere i centri di distribuzione”, ha affermato Nelson Lichtenstein, professore all’Università della California, Santa Barbara e autore di libri sulla storia dell’economia. “Il punto è essere vicino a un’area metropolitana… il centro di distribuzione è circa 10 volte più grande di un singolo negozio.”

I dipendenti attuali ed ex affermano che i lavoratori Walmart rimangono frustrati dal regolamento.

Cindy Murray ha lavorato presso Walmart come partner per 21 anni a Laurel, nel Maryland, ed è stata membro fondatore di United for Respect nel 2011. Da allora, ha detto, il gruppo dei lavoratori, iniziato con il sostegno finanziario di United Food and International Federazione dei lavoratori del commercio, ma non è più sostenuta dall’UFCW e non è più un sindacato in sé e per sé: ha contribuito a garantire aumenti salariali, modifiche alle politiche aziendali e altro ancora.

“Non credo che possiamo essere guardati dall’alto in basso”, ha detto. “Abbiamo apportato molti cambiamenti. Ma è bello vedere i lavoratori di Amazon vincere un sindacato [vote]. Abbiamo solo bisogno che i lavoratori si uniscano e parlino. “

Ma molti lavoratori Walmart hanno paura di parlare: se lo fanno, diventano piantagrane, ha detto a MarketWatch un ex dipendente di Walmart della Florida. Altri dipendenti sui forum online, compresi quelli che MarketWatch ha cercato di contattare, affermano di temere che qualsiasi discorso sulla regolamentazione possa portarli al licenziamento.

ha detto l’ex dipendente, che ha lasciato il rivenditore l’anno scorso ma non voleva essere identificato perché preoccupato per la possibilità di ritorsioni nei confronti dei familiari che continuano a essere impiegati da Walmart. Ha detto che se un cliente ha menzionato la parola “unione”, a lui e agli altri suoi colleghi di Walmart è stato chiesto di smettere di parlare con quel cliente e di trovare un manager.

In numeri: Meno lavoratori si uniscono ai sindacati, anche se la pandemia mette in evidenza condizioni di lavoro precarie

“Se i partner di Walmart possono parlare di sindacati, credo che lo faranno”, ha aggiunto. “[A union] Ridurrà il deterioramento dei lavoratori, le condizioni di lavoro precarie e insicure”.

Walmart non ha risposto alle richieste di commento entro il momento della stampa.

Amazon è stata a lungo accusata di comportamento antisindacale. Uno dei leader dell’ALU è Christian Smalls, che è stato licenziato dall’azienda dopo aver organizzato proteste per le condizioni di lavoro nel suo magazzino di Staten Island durante l’inizio della pandemia. L’ALU ha vinto un voto sindacale in quel magazzino all’inizio di questo mese e ora si sta preparando per un voto sindacale in un altro magazzino di Staten Island.

Quando è stata contattata per un commento, una portavoce dell’azienda ha affermato che Smalls è stato licenziato per aver violato le regole di quarantena. La portavoce di Amazon Kelly Nantel ha anche affermato: “I nostri dipendenti sono liberi di scegliere se aderire o meno a un sindacato. Lo hanno sempre fatto. Come azienda, non crediamo che i sindacati siano la risposta migliore per i nostri dipendenti. Il nostro obiettivo rimane quello di lavorare direttamente con il nostro team per continuare a rendere Amazon un ottimo posto di lavoro”.

READ  Le condivisioni sui social media crollano dopo l'avviso di Snapchat

Guarda anche: Il sostegno sindacale raggiunge il massimo da 56 anni: “Finalmente i lavoratori sono riconosciuti essenziali”

In assenza di sforzi sindacali simili noti a Walmart, il dipendente del secondo anno Murray ha presentato una risoluzione degli azionisti che invitava il consiglio di amministrazione dell’azienda a creare un Pandemic Workforce Advisory Board composto da partner orari, affermando che l’azienda dovrebbe ascoltare i lavoratori sul prima linea.

“Credo che la risposta di Walmart alla pandemia di COVID-19 abbia fallito nei dipendenti e nelle comunità in cui opera Walmart e abbia creato rischi per gli azionisti”, si legge nella sua proposta, una delle cinque decisioni degli azionisti sulla concessionaria.

Nella sua risposta, esortando gli azionisti a votare contro la proposta, la società ha affermato: “Non siamo d’accordo con le affermazioni nella proposta secondo cui la nostra risposta alla crisi sanitaria globale ha deluso i nostri partner e le nostre comunità”.

E adesso?

Ciò che verrà dopo l’espansione degli sforzi sindacali dipenderà in parte da come risponderanno aziende come Amazon, Apple e Starbucks. Il Liechtenstein ha affermato che le concessioni fatte da alcune aziende durante la pandemia, come i salari più alti, non affrontano la più grande lamentela di molti lavoratori a bassa retribuzione: la mancanza di orari coerenti e prevedibili poiché le aziende spostano l’onere della domanda fluttuante sui lavoratori. Combattere per orari di lavoro regolari è qualcosa che farà il sindacato.

“Gli aumenti salariali sono temporanei e l’inflazione può ucciderli”, ha affermato il Liechtenstein. “Il sindacato sarà sempre contro l’amministrazione”.

Per questo motivo, Logan di San Francisco ha affermato di aspettarsi che aziende come Amazon e Starbucks continuino a combattere contro la crescente pressione dei sindacati.

essere visto: Decine di importanti azionisti hanno spinto Starbucks a occuparsi dell’attività sindacale mentre l’azienda deve affrontare una denuncia da parte del Consiglio del lavoro

Inoltre, ha detto: “Il [National Labor Relations Board] I procedimenti sono troppo lenti e le sanzioni che il consiglio può imporre per aver infranto la legge (come il licenziamento di lavoratori attivisti sindacali) sono troppo deboli, ed entrambi gli studi hanno studi legali esperti nello sfruttare ogni debolezza e ogni scappatoia nella legge. “

Poi c’è il tempismo. Lo slancio sindacale potrebbe anche essere influenzato dalla possibilità di un clima politico meno favorevole al lavoro, che potrebbe entrare in vigore a novembre se i repubblicani riprendessero il controllo della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti. Ciò potrebbe significare pressioni sull’NLRB e cose come “maggiori ritardi alle elezioni e alle udienze e riportare posti di lavoro in campagne come Starbucks”, ha detto Logan.

Quando è stato contattato per un commento sugli sforzi dei sindacati al dettaglio, un portavoce di Apple ha affermato che la società offre “compensi e vantaggi molto forti” ai suoi dipendenti al dettaglio. Ha confermato che la paga oraria nei negozi Apple parte da $ 20 l’ora. “Apprezziamo profondamente tutto ciò che fanno per Apple”, ha aggiunto.

Starbucks e REI non hanno risposto alle richieste di commento sugli sforzi sindacali nei loro negozi.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply