Il Senato approva il disegno di legge sugli aiuti a Ucraina e Israele e lo invia a Biden

Martedì sera il Senato ha votato a stragrande maggioranza per dare l’approvazione definitiva a un pacchetto di aiuti da 95,3 miliardi di dollari per Ucraina, Israele e Taiwan, inviandolo al presidente Biden e ponendo fine a mesi di incertezza sulla possibilità che gli Stati Uniti continueranno a sostenere Kiev nella sua guerra contro la Russia. aggressione.

Il voto riflette il clamoroso sostegno bipartisan alla misura, che sabato è passata alla Camera con margini asimmetrici dopo un arduo viaggio a Capitol Hill, dove è stata quasi deragliata dalla resistenza della destra. Il provvedimento del Senato, con un voto di 79 a 18, rappresenta una vittoria per il presidente, che ha esortato i legislatori a muoversi rapidamente in modo da poterlo trasformare in legge.

Questo incidente è culminato in una straordinaria saga politica che ha sollevato interrogativi sulla capacità degli Stati Uniti di continuare a svolgere un ruolo di leadership nel sostenere il sistema internazionale e nel mettere in risalto i suoi valori a livello globale.

“I nostri alleati in tutto il mondo hanno osservato il Congresso negli ultimi sei mesi chiedendosi la stessa cosa: quando conta di più, l’America raccoglierà la forza per unirsi, superare la forza centripeta della gravità partigiana e affrontare la portata del momento? ” Il senatore Chuck Schumer, D-N.Y., il leader della maggioranza, ha detto martedì. “Stasera, sotto gli occhi attenti della storia, il Senato risponde a questa domanda con un sonoro e sonoro “sì”.

In una dichiarazione pochi minuti dopo il voto, Biden ha detto che firmerà il disegno di legge e lo trasformerà in legge “e si rivolgerà al popolo americano non appena arriverà sulla mia scrivania domani, in modo da poter iniziare a inviare armi e attrezzature all’Ucraina questa settimana”.

“Il Congresso ha approvato una legislazione per rafforzare la nostra sicurezza nazionale e inviare un messaggio al mondo sulla forza della leadership americana: siamo fermi a favore della democrazia e della libertà e contro la tirannia e l'oppressione”, ha affermato.

Sabato la Camera ha approvato il pacchetto in quattro parti: una misura per ciascuno dei tre alleati degli Stati Uniti e un’altra volta a facilitare l’accordo per i conservatori che include una disposizione che potrebbe portare a un divieto nazionale di TikTok. Ha inviato la legislazione al Senato come un unico pacchetto che richiede solo un voto positivo o negativo per essere approvato.

READ  NSM-20: Le “contraddizioni” affliggono la valutazione statunitense del comportamento di Israele nella guerra di Gaza | Notizie della guerra israeliana a Gaza

Di fronte alla forte opposizione della sua ala destra agli aiuti all’Ucraina, il presidente della Camera Mike Johnson ha strutturato la legislazione in questo modo alla Camera per raccogliere varie coalizioni di sostegno senza permettere all’opposizione di alcun elemento di sconfiggere il tutto. La maggioranza dei repubblicani alla Camera dei Rappresentanti si è opposta alla fornitura di aiuti a Kiev.

Componenti del disegno di legge Sono quasi identici a quelli approvati dal Senato con il sostegno bipartisan a febbraio. Comprende 60,8 miliardi di dollari all'Ucraina; 26,4 miliardi di dollari per Israele e aiuti umanitari per i civili nelle zone di conflitto, inclusa Gaza; E 8,1 miliardi di dollari per la regione dell’Indo-Pacifico.

Oltre al pacchetto di stimoli, che comprende anche nuove serie di sanzioni contro funzionari iraniani e russi, la Camera dei Rappresentanti ha aggiunto disposizioni per ordinare al presidente di richiedere il rimborso di 10 miliardi di dollari in aiuti economici al governo ucraino. Questo si riferiva alla richiesta dell'ex presidente Donald Trump di fornire ulteriori aiuti a Kiev sotto forma di prestito. Ma il disegno di legge consente al presidente di condonare tali prestiti a partire dal 2026.

Nove repubblicani che si opponevano alla legislazione sugli aiuti approvata dal Senato a febbraio questa volta hanno sostenuto il disegno di legge. Quando martedì il senatore Markwayne Mullen dell'Oklahoma ha cambiato il suo voto, questa volta accettando di portare avanti la legislazione, il senatore Mitch McConnell, repubblicano del Kentucky e leader della minoranza, l'ha ammirato nell'aula del Senato.

“Il 75% del disegno di legge, il finanziamento totale, rimane negli Stati Uniti”, ha detto Mullen su Newsmax, spiegando il suo sostegno al disegno di legge. “Questo è ciò che molte persone non capiscono. Questo vale per la nostra industria della difesa, e riguarda il rifornimento delle nostre munizioni.

Quindici senatori repubblicani di destra contrari agli aiuti all'Ucraina hanno votato contro la legislazione. Il senatore Tommy Tuberville dell’Alabama, che si è opposto alla misura ma è stato uno dei tre repubblicani a non votare il suo passaggio finale, ha detto che il Congresso “si sta affrettando ad aumentare i finanziamenti per una guerra che non ha alcuna possibilità di ottenere un risultato positivo”.

READ  Il bombardamento delle linee elettriche ha colpito la centrale nucleare ucraina, colpendo le due parti commerciali

“Immergere più soldi nelle casse dell’Ucraina non farà altro che prolungare il conflitto e portare a maggiori perdite di vite umane”, ha affermato Tuberville. Nessuno alla Casa Bianca, al Pentagono o al Dipartimento di Stato può spiegare quale sarà la vittoria in questa battaglia. Non sono riusciti a farlo quando abbiamo inviato il primo lotto di aiuti più di due anni fa. Dobbiamo lavorare con Ucraina e Russia per negoziare la fine di questa follia”.

Anche tre liberali, i senatori democratici Jeff Merkley dell'Oregon e Peter Welch del Vermont, nonché Bernie Sanders, un indipendente del Vermont, si sono opposti alla misura. Hanno detto che non potevano accettare di inviare altre armi offensive a Israele quando la campagna del governo a Gaza aveva ucciso decine di migliaia di persone e creato una crisi di carestia lì.

“Ora ci troviamo in una situazione assurda in cui Israele sta utilizzando l’aiuto militare americano per impedire la consegna degli aiuti umanitari americani ai palestinesi”, ha detto Sanders. “Se questo non è pazzesco, non so cosa lo sia. Ma è anche una chiara violazione della legge americana. Considerata la realtà, non dovremmo avere questa discussione oggi. È illegale continuare gli attuali aiuti militari a Israele, per non parlare di inviare altri 9 miliardi di dollari”.

Ma un’ampia maggioranza di senatori di entrambi i partiti ha sostenuto la legislazione, e i leader del Senato hanno visto la sua approvazione come una vittoria, soprattutto alla luce dell’opposizione che si era formata alla Camera agli aiuti all’Ucraina.

Per mesi Johnson e i repubblicani di destra alla Camera dei Rappresentanti hanno rifiutato di accettare aiuti all’Ucraina a meno che Biden non accettasse di adottare misure severe per limitare l’immigrazione al confine degli Stati Uniti con il Messico. Quando quest’anno i democratici al Senato hanno approvato una legislazione che vincolava gli aiuti a disposizioni più severe sull’applicazione delle frontiere, Trump l’ha condannata e i repubblicani l’hanno immediatamente respinta.

Il Senato ha poi approvato la propria legislazione sugli aiuti di emergenza da 95 miliardi di dollari per Ucraina, Israele e Taiwan senza alcuna misura sull’immigrazione, aumentando la pressione politica sulla Camera affinché facesse lo stesso. Per settimane, il messaggio a Johnson da parte di Schumer e McConnell è stato lo stesso: approvare il disegno di legge del Senato.

READ  Putin usa il suo discorso di Capodanno per fare un appello ai russi in tempo di guerra

Martedì, in ampi commenti pronunciati all’aula del Senato prima del voto procedurale, McConnell ha descritto l’approvazione del pacchetto di aiuti da parte del Congresso come “una prova della determinazione americana e della nostra preparazione e volontà di guidare”. Ha rimproverato gli oppositori del suo partito, criticando coloro che, ha detto, “indulgono alla fantasia di abbattere il ponte levatoio”.

“Non commettere errori: il ritardo nel fornire all’Ucraina le armi necessarie per difendersi ha reso meno probabile che l’aggressione russa venga sconfitta”, ha detto McConnell. “L’indecisione e l’indecisione hanno esacerbato le sfide che dobbiamo affrontare. L’azione di oggi è attesa, ma il nostro lavoro non finisce qui. La fiducia nella determinazione americana non può essere ricostruita da un giorno all’altro. L’espansione e il rifornimento dell’arsenale della democrazia non avvengono solo per magia.

I funzionari ucraini hanno accolto con favore l'imminente approvazione del disegno di legge.

Ruslan Stefanchuk, presidente della Verkhovna Rada dell'Ucraina Ho pubblicato una foto Sui social media, i legislatori sono apparsi portando bandiere americane all’interno dell’aula di Kiev, in segno di “gratitudine agli Stati Uniti e a ogni membro della Camera dei Rappresentanti che ha sostenuto il disegno di legge sugli aiuti all’Ucraina”. Attendiamo con ansia una decisione simile da parte del Senato”.

Ha aggiunto: “Gli Stati Uniti sono stati e rimarranno un partner strategico che sta fianco a fianco con il popolo ucraino nella nostra lotta contro l’aggressore russo!” Ha aggiunto il signor Stefanchuk.

La foto ha ricordato la scena avvenuta sabato in Aula alla Camera, quando i democratici sventolavano bandiere ucraine in miniatura mentre votavano a favore del disegno di legge sugli aiuti. Sono stati rimproverati da Johnson e da altri repubblicani, che l'hanno definita una violazione del decoro e hanno detto che nell'aula dovrebbero essere sventolate solo le bandiere americane.

Lara Jax Ha contribuito riportando da Roma.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply